• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Approfondimenti

GIOVANI ITALIANI EMIGRANO E RENZI REGALA SOLDI PUBBLICI AI MIGRANTI STRANIERI.

Da non crederci, mentre i giovani cervelli italiani, sono costretti ad andare via dall’Italia dopo aver sgobbato per anni a formarsi  e mentre  la disoccupazione viaggia a cifre da record, il governo Renzi per tramite del   Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione, attraverso il Suo Ente Strumentale Italia Lavoro Spa, con il Fondo Nazionale Politiche Migratorie, cosa ti pensa? Elargisce, ossia regala a fondo perduto da 10 mila a 50 mila euro a ben 160 giovani stranieri (è scritto esattamente così). 

Lo fa in regioni, Lazio, Campania e Sicilia in cui la piaga della disoccupazione giovanile e non,  e’ piu’ accentuata, sembrerebbe essere quasi uno scherzo o una beffa se non fosse tragicamente vero.

Ecco uno stralcio del comunicato:

finanzia nuove iniziative imprenditoriali o di auto-impiego presentate da giovani stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 anni.
La finalità dell’Avviso è sostenere e finanziare almeno 160 giovani, assegnando un contributo a fondo perduto di massimo 10.000,00 Euro a persona.

Possono richiedere i finanziamenti giovani disoccupati o inoccupati tra i 18 e i 30 anni, residenti in Lazio, Campania o Sicilia, in possesso di uno dei seguenti requisiti:                      

cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consente l’esercizio di attività di lavoro autonomo.

Qualcuno dira’ che bisogna pure integrarli  questi giovani migranti e per carita’, alla luce degli ultimi eventi terroristici ci mancherebbe altro. Ma trovare un po’ di soldini per i giovani italiani che vogliono mettersi in proprio e tornare a fare allo Stato quello che dovrebbe fare, cioe’ LO STATO!!! NO EH?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *