Lavoro, Salento

+12.5% OFFERTE DI LAVORO IN UNA SETTIMANA NEL LECCESE: CENTO I POSTI IN UN CALL CENTER

SALENTO – Cento posti nelle cinque sedi di un call center, altri 107 nel settore pulizie e multiservizi, 70 nel commercio, 45 nell’edilizia e impiantistica, 24 nella sanità e servizi alla persona, 7 in ambito amministrativo e formativo e tanti altri in ulteriori comparti. In provincia di Lecce, crescono le offerte di lavoro in settori diversi dal turismo e dalla ristorazione, dove, a stagione avviata, si registra una leggera contrazione delle disponibilità (da 532 a 519 in sette giorni, -2,4%) ma, di contro, un aumento di richieste di personale proveniente da strutture ricettive di alto livello, come rinomati hotel nel capoluogo e resort lungo la costa. Sono in totale 967 le posizioni aperte, +12,5 per cento in una settimana (erano 860).

È ciò che restituisce l’analisi del nono report settimanale sulle offerte di lavoro elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego dell’Ambito di Lecce di Arpal Puglia. Un appuntamento fisso, ormai, quello del lunedì, con il rapporto che veicola le vacancy gestiste dai dieci Centri per l’Impiego leccesi, pubblicate quotidianamente sul portale lavoroperte.regione.puglia.it, consultabile anche tramite App. Il report consente una lettura di ampio respiro su tutte le possibilità che il territorio offre, suddivise per macrosettore economico e collocazione geografica. Una sperimentazione che sta dando i suoi frutti: tante le candidature che stanno pervenendo ai Centri gestiti da Arpal, impegnati in una seria attività di preselezione per agevolare le aziende e accorciare i tempi per procedere alle assunzioni.

Nel turismo, ad oggi si offrono 109 posti lungo la fascia ionica da Porto Cesareo fino a Torre Suda; 59 nel Capo di Leuca; 11 nell’entroterra; 13 lungo la costa idruntina; 327 a Lecce e nel nord Salento.

Questi i numeri negli altri settori: 5 posti nel settore ambientale-chimico-farmaceutico e altrettanti in quello dedicato alla bellezza e benessere; 14 nei trasporti e riparazione veicoli; 13 nel metalmeccanico; 22 nell’industria del legno;10nel tessile-abbigliamento; 7in agricoltura e agroalimentare;4 nell’artigianato; 4 in ambito informatico e uno nell’editoria e grafica. Ai sensi dell’art. 1 L. 903/77, la ricerca è sempre rivolta ad entrambi i sessi.

Questa settimana, si contano anche 5 offerte, per un totale di 9 posti, riservate esclusivamente ad appartenenti alle categorie protette ex art.18 L. 68/99 (non disabili) e altre 3 per persone con disabilità. Numerose, infine, le possibilità di lavorare all’estero tramite la rete Eures, soprattutto come educatori a Francoforte e nel campo dell’innovazione tecnologica.
Per candidarsi,basta cliccare sui codici offerta contenuti nel report per collegarsi direttamente ai relativi annunci presenti sul sito. Da lì, poi, si può presentare direttamente la propria candidatura tramite Spid oppure scaricare il modulo da compilare e inviare via mail ai Centri per l’Impiego. Ci si può, in alternativa, recare direttamente nei Centri per l’Impiego, dove si può ricevere supporto nella compilazione dei moduli e informazioni anche relative ad altre possibilità di impiego: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (per info e contatti:www.arpal.regione.puglia.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.