• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Calcio, Sport, Tricase

CALCIO, UN TRICASE CINICO BATTE IL CASTELLANETA E BALZA IN TESTA ALLA CLASSIFICA

CASTELLANETA – Un Tricase cinico e organizzato batte per 2 – 0 il Castellaneta in giornata poco brillante e balza in testa alla classifica con una partita da recuperare contro il Copertino, in compagnia di Lizzano, Mesagne e Aradeo.

Tutte nel primo tempo le reti dei rossoblu. Recrimina il Castellaneta sul primo goal del Tricase per la posizione di Ruberto,  autore della rete, sembrata molto dubbia tanto da indurre il guaralinee a sbandierare il fuorigioco senza pero’ essere considerato dal direttore di gara, il sig. Gadaleta  in quanto sul pallone arriva D’Amico che serve ancora Ruberto che insacca con la difesa dei biancorossi colpevolmente e ingenuamente ferma a guardare.

Seconda rete di D’amico che approfitta di una mezza disattenzione della retroguardia.

Nel secondo tempo il Castellaneta non e’ in grado di reagire allo svantaggio, il Tricase ha controllato la gara portandosi a casa l’intera posta e mostrandosi squadra ben organizzata, matura e fredda.

Le dichiarazioni di mister Mitri:  “Mi sono divertito molto anche stando in panchina e non solo per la vittoria che vale sempre tre punti, sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi perche’ hanno vinto la partita dominando mettendoci determinazione e cattiveria”.

“Siamo partiti molto benecontinua Mitriabbiamo creato tanto e se posso dire il 2 – 0 ci sta anche stretto. Sono molto contento perche’ quando vedi la tua squadra che lotta, difende, attacca e manifesta la voglia di chiudere tutti gli spazi agli avversari allora realizzi che i tuoi giocatori sono sintonizzati sulla idea di calcio. E non ci dimentichiamo che il Castellaneta veniva da due pareggi contro il Brindisi e contro il Manduria, due squadre molto ben attrezzate”.

Mister Lippolis del Castellaneta dichiara:   “Ho avuto problemi di formazione, i postumi del derby si sono fatti sentire e ho dovuto inventarmi il centrocampo. Il Tricase è una squadra ben organizzata composta da giocatori validi, ci hanno sovrastato in ogni parte del campo e di questo me ne assumo le responsabilità”.

Onore al Tricase, sono dispiaciuto per non essere riuscito a contrastare l’avversario come avrei voluto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *