Senza categoria

2000 PASTICCIOTTI DI GALATINA OSPITI D’ONORE AL MATRIMONIO DI GEORGECLOONEY.

Che George Clooney sia una buona forchetta non è ormai più un mistero. I lunghi festeggiamenti per le sue nozze con l’avvocatessa inglese Amal Alamuddin, hanno avuto come fil rouge pietanze a dir poco stellari. Il lungo week end infatti è iniziato proprio con una cena e terminerà oggi 29 settembre con la cerimonia civile ufficiata da Walter Veltroni nella sede del Municipio Ca’ Farsetti.
Per capire fino a che punto George e Amal abbiano dei palati raffinati, basta pensare per un attimo alle portare scelte per il banchetto nuziale dopo lo scambio delle promesse all’americana, avvenute sabato 27 settembre: aragosta, risotto al limone e polenta fritta con funghi, tra le altre cose. A realizzare questo menu

stellare è stato lo chef stellato Riccardo De Prà, cuoco del famoso Hotel Dolada a Plois in Pieve d’Alpago. Ma se dietro ai fornelli dell’Aman Resort di Venezia c’era Riccardo De Prà, va detto che lo chef è stato affiancato anche da due team di cuochi esterni, uno a Pisae l’altro a Parigi

In questo tripudio di colori e sapori, non poteva mancare certamente il dolce, con la ‘D’ maiuscola, quello preferito in assoluto dal divo hollywoodiano. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del PASTICCIOTTO LECCESE Questo tipico dolce salentino è realizzato con della pasta frolla, farcito con crema pasticcera e ha la forma di un mini plumcake.
Non potendo rinunciare a questa delizia George Clooney ha fatto arrivare per il pranzo di nozze, 2000 di questi dolcetti direttamente da Galatina, il paese d’origine dei pasticciotti. L’intento è quello di deliziare il proprio palato e quello di tutte le star presenti con questa ricetta tipicamente italiana.
L’attore tra le altre cose non è l’unico ad essere stato sedotto da questo tipico sapore nostrano: tra gli altri infatti c’è anche il Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama. 
Ora non resta che aspettare di capire cosa ne penseranno tutte le altre star di Hollywood del pasticciotto pugliese! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.