• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Agricoltura, Amministrative 2017, Cultura, Politica, Tricase

TRICASE, AGRICOLTURA A IMPATTO ZERO E CULTURA ALIMENTARE

TRICASE – Verso una Tricase a 5 Stelle parlando di Agricoltura a impatto zero e Cultura Alimentare. Se ne discutera’ Domenica 12 marzo alle ore 17,30 in via Dante Alighieri in un convegno organizzato dal meetup 5 Stelle per Tricase.

Introduce la Dott.ssa Francesca Sodero, del meetup cinque stelle per Tricase e candidata sindaco per il Movimento 5 stelle.

Interverranno Roberto Polo, Agricoltore; la Dott.ssa Alessandra Serafini, biologa nutrizionista e il Consigliere Regionale Dott. Cristian Casili.

Moderera’ il tutto il Dott. Antonio Peluso, chimico farmaceutico

L’incontro non ha solo il fine di diffondere informazione e conoscenza ma anche e soprattutto quello di calare la teoria nella pratica amministrativa locale.

C’è qualcosa che non va se intorno ad una cittadina la campagna si spopola. 

Qualcosa non torna quando gli studi sul grado di inquinamento del suolo e delle falde acquifere salentine ci restituiscono un quadro preoccupante e rivelano che, fra le cause principali, vanno individuate le attività rurali basate su un uso indiscriminato e protratto nel tempo di pesticidi e concimi chimici.

No, non torna, se un giovane tricasino oggi usa ancora il termine dialettale “furese” nell’accezione più dispregiativa per dichiarare apertamente che quello dell’agricoltore è un mestiere a cui non intenderebbe mai dedicarsi.

Forse il tutto è collegato ed ha origine dalla distanza siderale che ci separa dal pensiero antico, quello dei fisiocratici, che fra tutte le attività economiche dell’uomo solo ad una riconoscevano la capacità di creare autentica nuova ricchezza: l’agricoltura. Siamo, invece, ancora troppo legati all’epoca successiva, quella in cui le attività agricole si sono trasformate in industria, dimenticando che l’uomo è solo un elemento degli ecosistemi e non può sfruttare a piacimento le risorse naturali senza, prima o dopo, pagarne le conseguenze in termini di sicurezza e salute.

Abbiamo bisogno di un nuovo sguardo sul mondo che ci circonda, di ristabilire un patto fra la città e la campagna, di aprire gli occhi e difendere l’importante ruolo sociale di coloro che si dedicano con responsabilità alle attività agricole, difendendo la nostra sovranità alimentare, tutelando la nostra salute e ponendo le basi per un solido sviluppo economico. Dobbiamo ripensare l’agricoltura locale, calarla nella contemporaneità, dedicarvi fresca energia organizzativa e imprenditoriale, tanta conoscenza e sana sperimentazione, supporto per la nascita e lo sviluppo di filiere locali dedite alla trasformazione, anche non alimentare.

Non ci spaventi il sacrificio ed il fallimento, il ritardo accumulato è tanto e bisognerà metterli in conto, tenendo sempre a mente che l’obiettivo è il più ambizioso e riguarda la creazione di valore sociale, di cultura, di relazioni.
Un approccio serio al tema dell’agricoltura non può non legarsi a quello dell’alimentazione, che oggi non significa solo educazione alle corrette abitudini alimentari ma anche alimentazione funzionale e nutraceutica, ossia studio approfondito della persona, delle sue abitudini di vita e delle sue esigenze, per pervenire ad una pianificazione alimentare coerente, atta a prevenire le patologie ma anche a coadiuvarne la cura sulla base di principi e metodi sostanzialmente naturali e olistici.

A tale scopo gli attivisti del meetup 5 Stelle per Tricase, con il prezioso supporto del portavoce al Consiglio Regionale Cristian Casili, condivideranno con i cittadini intervenuti numerosi spunti per il programma di governo della città nell’ambito di un aperto dibattito.
Vi aspettiamo numerosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *