Agricoltura, Ambiente, Cultura, Economia, Energia, Regione Puglia, Salute

22/06/2010, COME TI “S(VENDO-LA) PUGLIA.

OGNI TANTO QUALCHE DOCUMENTO RISERVATO CHE RIGUARDA VENDOLA VIENE FUORI, ECCO UNA MAIL SPEDITA DA GIROLAMO ARCHINA’ DELL’ILVA A LUIGI CAPOGROSSO SEMPRE DELL’ILVA CON LA QUALE IL PRIMO SPIEGA AL SECONDO ABBASTANZA CHIARAMENTE LA POSIZIONE DI VENDOLA SULLA VICENDA DEL SIDERURGICO TARANTINO. IN PARTICOLARE “VENDOLA” RAPPRESENTATO DAL SUO CAPO DI GABINETTO “MANNA”, IN QUANTO ASSENTE GIUSTIFICATO PER UN VIAGGIO IN CINA, MANDA A DIRE ALL’ARPA CHE “COSI’ COM’E’ NON SERVE, CHE HANNO ROTTO E CHE POSSO ANDARE A CASA TUTTI”. POI ARCHINA’ COMUNICA A

CAPOGROSSO CHE SEMPRE VENDOLA AVREBBE DETTO CHE L’OBIETTIVO DELLA REGIONE ERA QUELLO DI ESTENDERE IL MODELLO ILVA A ANCHE A BRINDISI, NELLO SPECIFICO ALLA CENTRALE ENEL. APPARE NELLA MAIL UN VENDOLA IMBESTIALITO NEI CONFRONTI DEI DUE FUNZIONARI E DEL PRESIDENTE REGIONALE DELL’ARPA IN QUANTO A SUO DIRE NON SEGUIREBBERO I “CONSIGLI” O PER MEGLIO DIRE “DIKTAT” DELLA REGIONE.
LA MAIL CHIUDE TRISTEMENTE ANNUNCIANDO CHE AL RITORNO DELLA CINA IL PRESIDENTE PROVVEDERA’ AD INTERESSARSI IN PRIMA PERSONA ALLA QUESTIONE, CONVOCANDO ANCORA UNA VOLTA L’ARPA E L’ASSESSORE ALL’AMBIENTE “NICASTRO” PER MEGLIO FARGLI CAPIRE CHE PER NESSUN MOTIVO ALL’ILVA DI TARANTO SI DEBBA IPOTIZZARE UNA SIA PUR MINIMA RESTRIZIONE DELLA PRODUTTIVITA’. …….IN FONDO DOPO TUTTO QUELLO CHE HA DIMOSTRATO…….. GIA’, VIENE DA CHIEDERSI NEI CONFRONTI DI CHI!!!


ECCOVI LA MAIL: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.