• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Salute

ALIMENTI CHE GUARISCONO E FANNO BENE: LE PERE ED I LIMONI.

Esistono dozzine di varietà di pere; in gran parte hanno forma simile e la buccia sottile, anche se alcune, per esempio le pere cinesi, hanno un aspetto un po’ differente. La pera è un frutto rinfrescante, tonificante, di rado causa allergie ed è un’eccellente fonte di fibra; contiene inoltre beta-carotene e vitamina B in buona quantità, oltre a tracce di rame, fosforo, potassio e altri elementi.

Quali sono i benefici?

ALLERGIE
Ipoallergeniche rispetto ad altri frutti, per il basso contenuto di salicilati e benzoati, sono raccomandate nelle diete a esclusione prescritte a chi soffre di allergie; per la stessa ragione, il primo succo di frutta dato ai bambini sovente è quello di pera. Consigliate anche ai convalescenti.
STITICHEZZA
Parte delle fibre contenute in esse, insolubili in acqua, determina un effetto lassativo.
ESAURIMENTO NERVOSO
Sono rinfrescanti e calmanti. La vitamina C stimola la produzione di serotonina e noradrenalina, neurotrasmettitori che innalzano il tono dell’umore.
MALATTIE REUMATICHE
Le pere sono ideali per chi soffre di malattie reumatiche, come artrite e gotta, perché contengono potassio, pectina e tannino, che aiutano a sciogliere l’acido urico.

Come Sfruttarne Le Proprietà?

MANGIARLE CON LA BUCCIA
Nella buccia sono contenute gran parte della vitamina C e della fibra.
LASCIARLE MATURARE IN CASA
Le pere mature si ammaccano facilmente, per questo è opportuno acquistarle quando sono ancora leggermente acerbe.
SECCHE
Come gran parte della frutta essiccata, le pere sono ricche di zucchero e sono una buona fonte di fibra. Mangiatene qualche pezzetto quando vi sentite a corto di energia.
SUCCO
Se vi sentite accaldati e tesi, bevete del succo di pera: è rinfrescante e tonificante.

Come Utilizzarle?

DRINK TONIFICANTE
Fate bollire in acqua per 15 minuti delle pere essiccate. Scolatele e tenete da parte il liquido; bevetelo freddo per alleviare lo stress e la sindrome premestruale.
COTTE
Fate sobbollire delle pere fresche in sciroppo di zucchero o vino; aggiungete, se vi piace, zenzero grattugiato o cannella. Servitele tiepide, spolverate di mandorle tostate.

Tratto da “I cibi della salute. Mangiare sano per stare bene”

Il succo di limone ci protegge dalle infezioni, riducendo la possibilità di contrarre infezioni da Norovirus, causa di disturbi gastrointestinali anche gravi. È quanto emerso da uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Heidelberg, del German Cancer Research Center (DKFZ) e dell’University of New South Wales in Australia, in uno studio pubblicato sulla rivista Virology.

Il citrato del succo di limone o i disinfettanti contenenti citrato possono cambiare la forma delle proteine esterne del virus, impedendogli così di infettare le cellule.

Tale meccanismo di alterazione morfologica potrebbe spiegare perché il citrato riduce l’infettività delle particelle virali: “Qualche goccia di succo di limone su cibo o superfici contaminate potrebbe quindi prevenire la trasmissione del virus”, ipotizza il responsabile dello studio Grant Hansman, alla guida del gruppo di ricerca sui norovirus del German Cancer Research Center e dell’Università di Heidelberg.

Il norovirus è un virus molto contagioso. Costituisce la più frequente causa di gastroenteriti acute di origine non batterica, i cui sintomi sono crampi allo stomaco, diarrea, nausea e vomito. Si trasmette per via orale e fecale o tramite le mani o gli alimenti contaminati. Proprio come l’influenza stagionale, il norovirus ha la sua massima diffusione nei mesi invernali.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *