• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Acquedotto Pugliese, Cronaca, Salento

APPALTI E TANGENTI ALL’AQP? AL VIA IL PROCESSO. IL COMUNE DI TRICASE PARTE CIVILE

Nel processo si è costituito come parte civile il Comune di Tricase, assistito dall’avvocato Tony Indino.

LECCE – Al via a Lecce davanti ai giudici delle seconda sezione penale il processo che vede coinvolti funzionari e dipendenti dell’Acquedotto Pugliese e alcuni imprenditori per una presunta truffa con appalti, tangenti, lavori commissionati e mai eseguiti.

La vicenda riguarda i lavori per dei tratti di fognatura pagati e in realtà mai eseguiti. Gli otto imputati dovranno rispondere di truffa in erogazioni pubbliche, concussione, peculato e falso. 

Gli otto, gia’ rinviati a giudizio lo scorso settembre sono: C. D. A., V. A., A. G. e M.M, funzionari e dipendenti della Macro Area di Lecce di Acquedotto Pugliese, E.R. e M.CA.T. e M.T. titolari di due imprese.

Gli episodi contestati si sarebbero verificati tra giugno del 2009 e giugno 2011 nel Sud Salento dove, in almeno cinque comuni, erano stati appaltati lavori per la fognatura. Gli imputati sono accusati di non aver tenuto fede agli obblighi del contratto tra le ditte appaltatrici e sub-appaltatrici e l’Aqp.

La somma complessiva del raggiro si aggirerebbe intorno ai 134mila euro. Per uno degli imputati, funzionario dell’acquedotto, c’è anche l’accusa di violenza sessuale per aver preteso prestazioni extra da un’imprenditrice che mirava ad un appalto.

Nel processo si è costituito come parte civile solo il Comune di Tricase, assistito dall’avvocato Tony Indino.

 

Clicca qui per Fonte Notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *