Asl, Lavoro, Salento

ASL LECCE: VIA LIBERA ALL’ASSUNZIONE NEGLI STUDI MEDICI DI BASE

Si potrà assumere nuovo personale infermieristico oppure aumentare l’orario di quello già in servizio. ASL Lecce ha dato il via libera, attraverso una deliberazione ad hoc, alla possibilità di assicurare nuove risorse umane a 31 medici di Medicina Generale aderenti a forme associative complesse.

Si tratta di medici di base che operano in studi professionali organizzati in super reti, super gruppi o in Centro Polifunzionale Territoriale (CPT) e che potranno perciò usufruire dei finanziamenti stanziati dal fondo dedicato previsto nell’Accordo Integrativo Regionale, peraltro distinti ma cumulabili con le indennità assegnate dall’Accordo Collettivo Nazionale.

Ai medici che hanno presentato richiesta, l’Asl riconoscerà la corresponsione della cosiddetta indennità di complessità, potendo contare sul sostanziale aumento della dotazione del fondo deciso dalla Giunta regionale pugliese nel febbraio scorso.

Risorse per circa 1,1 milioni di euro che andranno a sostenere concretamente la medicina di base, migliorando e accrescendo i servizi a disposizione dei cittadini: «In questo modo – spiega il direttore generale Silvana Melli – favoriamo le forme associative tra medici e sosteniamo in modo diretto la medicina territoriale, di cui i medici di Medicina Generale sono uno snodo importantissimo perché punto di contatto privilegiato con i cittadini. L’integrazione sempre più spinta tra ospedale e territorio è, del resto, uno dei principali obiettivi da raggiungere per costruire una Sanità nuova e più a misura di utente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *