• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Asl, Salento

ASSISTENZA SANITARIA ESTIVA, 21 PRONTO SOCCORSO. ASL CERCA MEDICI AUTISTI E SOCCORRITORI.

Nell’imminenza della stagione turistica, soprattutto nelle località che registrano un notevole afflusso di visitatori, la Regione ha predisposto come ogni anno di garantire l’assistenza sanitaria a bagnanti e turisti che affollano le nostre spiagge, nel periodo dal 5 giugno al 15 settembre.

La gente li conosce come “Pronto soccorso estivi”, in realtà la programmazione che la Asl ha deliberato nei giorni scorsi parla di “Assistenza sanitaria estiva per turisti”. In effetti svolgono un ruolo che non riguarda soltanto l’emergenza-urgenza.

I punti di “assistenza sanitaria” riguardano quest’anno le località balneari di:

Casalabate  –  Torre Chianca  –  Frigole – San cataldo  –  San Foca  –  Torre dell’Orso  –  Torre Lapillo  –  Santa Maria al Bagno  –  Sant’Isidoro  –  Otranto  –  Santa Cesarea  –             Castro  –  Andrano  –  Tricase Porto –  Santa Maria di Leuca    – Torre San  Giovanni  –   Torre Vado –  Lido Marini  –  Gallipoli  –  Torre Suda  –  Marina di Mancaversa

I comuni interessati forniranno il locale, completo di suppellettili. Mentre la Asl provvederà a dotare la struttura delle attrezzature medicali per il funzionamento della stessa.

Oltre al reclutamento dei medici, che saranno selezionati in base a criteri funzionali e professionali, la Asl provvederà a reclutare anche autisti/soccorritori e soccorritori per le ambulanze di supporto al servizio 118.

La direzione della Asl inoltre, ha incaricato l’Area del Patrimonio per la fornitura al servizio di assistenza per turisti di n. 11 ambulanze,  complete di autisti/soccorritori e soccorritori in servizio H24.

Ambulanze destinate alle postazioni di:  Casalabate  –  Torre Chianca  –  San cataldo  –  San Foca  –  Torre lapillo  –  Santa Maria al Bagno  – Sant’Isidoro  – Villaggio Conca Specchiulla  –  Torre San Giovanni  –  Torre Vado  –  Gallipoli.

In base all’accordo fra le regioni il servizio di assistenza per i cittadini non pugliesi sarà a carico dell’assistito. L’organizzazione e la vigilanza sulla funzionalità dei presìdi sanitari sarà a cura dei Distretti socio-sanitari di competenza.

Fonte notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *