• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Musica, Salento, Tricase

AULA 39, LA BAND ITALIANA CHE STA SFONDANDO ALL’ESTERO, TRA DI LORO IL TRICASINO MANUEL BOTRUGNO

Il gruppo usa strumenti acustici (piano, chitarra, ukulele, cajon e percussioni varie), armonizzazioni ed elettronica. Hanno nel tempo prodotto e pubblicato vari singoli e un album, “39”, che è entrato in classifica digitale, raggiungendo la posizione 27, solo grazie al passaparola in rete.

Si chiamano Agostino, Luca, Manuel e Giovanni, meglio noti come gli Aula39 hanno dai 21 ai 25 anni e stanno avendo un grande successo soprattutto all’estero.

Tra i quattro ragazzi c’e’ un po’ di Salento e per la precisione c’e’ un Tricasino. E’ Manuel Botrugno.  

I ragazzi hanno totalizzato ben 55 milioni di visualizzazioni con la cover a cappella di “Despacito” attirando l’attenzione di moltissime pagine straniere, tra cui The Humor Lad  con 206 mila commenti e quasi un milione di condivisioni!

Il sito Skuola.net gli ha dato risalto in quanto i 4 cantanti del gruppo  hanno voluto regalare a tutta la community  un brano sulla maturita’ che ha riscosso grandissimo successo.

L’idea del brano sugli esami di Maturità è nata una sera per caso. Siamo studenti universitari, questo è tempo di esami, siamo anche noi sotto stress. Parlandone, sono venute fuori le esperienze della nostra maturità, ci siamo raccontati un po’ di cose. E dopo ci è venuto naturale di metterle in musica, perché sappiamo che certe cose non cambiano mai: paura di non ricordare niente, stanchezza, esaltazione per quello che ti aspetta dopo ma anche un po’ di malinconia per quello che lasci, si chiude una fase fondamentale della vita“. (Skuola.net)

Anche in Italia stanno riscuotendo un notevole successo. Pochi giorni fa hanno conquistato il cantante Nek che  ha postato sulla sua pagina Facebook una versione a cappella di “Freud”. La clip del brano ha ottenuto più di 120mila visualizzazioni e 2mila e 900 interazioni.

Il gruppo  si è formato 4 anni fa, grazie all’amicizia nata in un concorso canoro a Roma.

Dopo un paio di anni fatti di distanza e incontri periodici per provare, da più di un anno si sono trasferiti nella Capitale e vivono insieme in una casa tutta loro, condividendo musica, studio, buonumore e litigi.

Il loro nome prende spunto dal fatto di essere tutti studenti universitari e quindi accomunati dal luogo comune che è l’aula; ma, nel loro caso, aula è inteso anche come “laboratorio”, ovvero luogo in cui si sperimentano cose nuove con la musica. E poi c’è il 39, che è il numero civico dello studio di Roma in cui solitamente si ritrovano per provare.

Il gruppo usa strumenti acustici (piano, chitarra, ukulele, cajon e percussioni varie), armonizzazioni ed elettronica.

Hanno nel tempo prodotto e pubblicato vari singoli e un album, “39”, che è entrato in classifica digitale, raggiungendo la posizione 27, solo grazie al passaparola in rete.

Molto attivi sui social, si sono guadagnati nel tempo e a suon di musica un seguito di più di 126.000 followers su Facebook e i loro video hanno superato nel complesso 50 milioni di visualizzazioni, ricevendo centinaia migliaia di condivisioni, like e commenti da tutto il mondo. (www.teamworld.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *