• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Salento, Sport

AURISPA ALESSANO: ANCORA 3-0 PER POTENZA PICENA, ADESSO PER LA PERMANENZA IN A2 È DURA!

I biancoazzurri perdono in maniera netta gara due dei play out salvezza contro i marchigiani, contrastando l’avversario solo nel secondo set, perso dopo aver avuto un setpoint a disposizione. Alessano in difficoltà in ricezione e difesa, mentre i padroni di casa hanno sbagliato poco o nulla, trascinati ancora una volta da Argenta. Il giovane centrale Bucciarelli decisivo con la sua battuta nei momenti cruciali di secondo e terzo set.

L’Aurispa Alessano perde anche gara due dei play out salvezza contro la GoldenPlast Potenza Picena e compromette seriamente la possibilità di permanenza in serie A2. 3-0 per gli uomini di mister Di Pinto dopo una gara in cui i biancoazzurri sono stati deficitari in ricezione e difesa. Dopo un primo set impalpabile, Cernic e compagni hanno avuto la chance di riaprire il match conducendo per lunghi tratti la seconda frazione, ma dopo aver sprecato un setpoint, hanno ceduto per 26-24, dando così il via libera all’avversario che ha avuto poi vita facile nel terzo e decisivo parziale. Mvp della partita ancora una volta l’opposto dei marchigiani Andrea Argenta, autore di 17 punti; menzione speciale per Bucciarelli che con la sua battuta è risultato decisivo nell’economia di secondo e terzo set. In casa biancoazzurra ultimo a mollare ancora una volta Piscopo.

Squadre schierate con le stesse formazioni di gara uno: Potenza Picena con Visentin palleggiatore, Argenta opposto, Zonca e Bellini di banda, Codarin e Biglino al centro, Casulli libero. Aurispa Alessano con la diagonale Lucas Salim-Argilagos, Cernic e Borgogno in posto quattro, Piscopo e Muccio centrali, Bisanti (ricezione) e Russo (difesa) come libero.

Primo set con i padroni di casa che si portano sul 4-1, complici alcuni errori di Alessano; le due squadre sbagliano molto in battuta, ma gli ospiti sbagliano anche in attacco, con Potenza Picena che ringrazia e arriva all’8-4; un ace di Biglino regala il +5 (10-5) ai marchigiani. I biancoazzurri non riescono ad entrare in partita, continuando a subire il gioco avversario e ritrovandosi sotto 18-11, con mister Mastrangelo che brucia i due time out per cercare di dare una scossa alla squadra; ma il distacco tra le due formazione è ormai incolmabile e Visentin e compagni mettono le mani sul set imponendosi 25-17 dopo 23 minuti di gioco.

L’Aurispa inizia con piglio diverso il secondo parziale: con Piscopo in battuta è subito 3-0; le due squadre giocano meglio rispetto al primo set, con l’Alessano molto più convinto dei propri mezzi che conserva il +3 (10-7), nonostante continui l’imprecisione in battuta. I padroni di casa accorciano sul 14-15, poi Argenta mette giù il pallone del 16 pari, con la battuta del neo entrato Bucciarelli che manda in tilt la ricezione avversaria. Argilagos e Cernic ridanno il +2 ai biancoazzurri (19-17), ma i padroni di casa non mollano e riagguantano l’avversario a quota 20; un mani e fuori di Bellini consente al Potenza Picena di passare a condurre 22-21, ma un’invasione a rete di Bellini e un muro di Piscopo su Argenta riportano avanti l’Aurispa (23-22); Argilagos regala il primo setball alla sua squadra (24-23), annullato però da Argenta; azione successiva con Bucciarelli che con la sua battuta mette ancora in crisi la ricezione biancoazzurra e Codarin sigla il punto del 25-24; nell’azione successiva Argilagos viene murato e i padroni di casa chiudono 26-24 in 33 minuti.

Terza frazione molto combattuta con le due squadre che lottano punto a punto; Argilagos con un rigore trova il +2 (8-6) per l’Aurispa, ma un parziale di 3-0 per i Argenta e soci ribalta la situazione per il 9-8 interno. Zonca trova l’attacco del 12-10 con mister Mastrangelo che chiama il time out per spronare i suoi alla reazione, ma Potenza Picena non sbaglia niente e incrementa il vantaggio per il 15-12; Torsello prende il posto di Muccio, mentre Piscopo e Argilagos accorciano per il 15-16; la difesa dei padroni di casa è più efficace e permette di tornare sul +3 (18-15); è ancora con la battuta di Bucciarelli ad essere decisiva per le sorti del set: entrato sul 20-17 il giovane centrale piazza una serie di battute (compresi due ace) che mandano letteralmente in tilt la ricezione dell’Alessano consentendo ai marchigiani di chiudere 25-17 dopo 27 minuti di gioco e di ipotecare la salvezza.

Il tabellino:

GoldenPlast Potenza Picena: Casulli (L), Codarin 7, Colarusso, Bucciarelli 2, Cristofaletti n.e.,  Zonca 8, Bellini 13, Visentin, Argenta 17, Biglino 8, Marcovecchio n.e., Lazzaretto. All. Di Pinto, Ass. coach Martinelli.

Ace 2, B.S. 12, Muri 6. Ric.: pos. 60%, perf 47%. Att. 60%

Aurispa Alessano: Muccio 2, Marzo n.e., Cernic 10, Lucas Salim, Bonante, Bulfon n.e., Torsello 1, Baldari 1, Russo (L), Borgogno 3, Argilagos 14, Bisanti (L), Piscopo 11. All. Mastrangelo, Ass. coach Bramato.

Ace 1, B.S. 13, Muri 4. Ric.: pos. 58%, perf. 35%. Att. 47%

Parziali: 25-17; 26-24; 25-17. Durata set: 23’; 33’; 27’.

Arbitri: Bellini Andrea e Saltalippi Luca della sezione di Perugia.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *