• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Sport

AURISPA ALESSANO CHIUDE IN BELLEZZA, SCONFITTA SANTA CROCE PER 3-1

Chiusura della prima fase con una vittoria sulla seconda in classifica. Con questa vittoria l’Aurispa Alessano è riuscita nell’intento di battere tutte e quattro le formazioni che prenderanno parte alla pool A. Peluso, alla prima da titolare, MVP dell’incontro.

ALESSANO/TRICASE – Sebbene la partita non contava nulla in termine di punti per la fase successiva, Aurispa Alessano e Kemas Lamipel Santa Croce hanno rispettato le aspettative della vigilia, dando vita ad un match sempre in bilico e per lunghi tratti spettacolare. Ad avere la meglio sono stati i padroni di casa, che sono riusciti a togliersi la soddisfazione di battere tutte e quattro le formazioni che prenderanno parte alla pool A. Alessano chiude la prima fase a 34 punti, a pari merito con Grottazzolina, ma sono condannati a centrare la salvezza dalla pool B, avendo una vittoria in meno dei marchigiani.

Visto che la partita non mette in palio punti decisivi per la seconda fase, gli allenatori ne approfittano per dar spazio a chi in stagione ha avuto meno opportunità di giocare.

Tofoli lascia a riposo Usai e schiera inizialmente  Alberini – Culafic, Peluso – Tomassetti, Lipinsky-Lazzaretto e Bisci Libero.

Più massiccio il turnover di Totire che lascia a riposo Acquarone, capitan Elia, il libero Taliani e soprattutto il bomber del campionato Wagner e schiera Ciulli-Tamburo, Miscione-Benaglia, Magnani hage-Zonca con Andreini libero.

La gara inizia nel segno dell’equilibrio fino al turno in servizio di Peluso, che con un ace dà il primo break di vantaggio ai padroni di casa. Un doppio muro dei biancazzurri porta il risultato sul 12-7, con Totire che blocca il gioco. Santa Croce rientra in campo e grazie a qualche imprecisione di Alessano riduce lo svantaggio (13-11). Alessano mantiene il vantaggio e Totire chiama un nuovo time out sulla bordata nei due metri di Lipinsky (22-18). Un errore al servizio di Tamburo concede il set ball all’Aurispa che concretizza grazie ad un nuovo errore dei conciari e chiude il set per 25-20. Da segnalare la prova di Culafic che chiude il set con un eloquente 100% in attacco.

Secondo parziale con le stesse formazioni in campo ed è ancora il servizio a segnare la differenza tra le due squadre. Sono infatti gli ace di Alberini e Lipinsky a portare avanti i padroni di casa (9-7).Alessano continua a macinare gioco e ad aumentare il vantaggio, con Totire costretto al discrezionale. I padroni di casa insistono con il servizio e raggiungono il massimo vantaggio grazie ad un ace di Peluso (17-12). Santa Croce cerca il recupero arrivando sul 20-22, ma è ancora Peluso a dare il set ball ai suoi, sfruttato alla seconda occasione da Lugli, subentrato a Culafic, che blocca il risultato sul 25-21.

Nel terzo set Tofoli rivoluziona la formazione facendo entrare Usai al posto di Tomassetti, Loglisci al posto di Lazzaretto e confermando Lugli al posto di Culafic. I meccanismi della nuova  formazione non sono ben oleati e Santa Croce ne approfitta per mettere subito la testa avanti (3-6). Santa Croce insiste, Hage attacca da tutte le posizioni e porta a 5 i punti di vantaggio (8-13). Tofoli blocca il gioco, ma la mossa non sortisce l’effetto sperato. Alessano è molto falloso e Santa Croce mantiene il vantaggio (14-19). Tofoli cambia diagonale con Cordano –Culafic che prendono il posto di Lugli-Alberini, ma sono ancora gli errori dei padroni di casa a tenere avanti i toscani, che non hanno difficoltà a chiudere sul 20-25.

Nel quarto parziale Tofoli dà spazio a Cordano e al 2002 Morciano. Alessano continua a sbagliare molto e Santa Croce mette la testa avanti (12-14). Tofoli chiama il discrezionale e al rientro in campo Alessano sembra rinfrancata. Il gioco scorre più fluido, Lazzaretto con un block raggiunge la parità a 19. I padroni di casa insistono, Lipinsky con una pipe e un ace da tre match ball ai suoi, i toscani ne annullano due. Alla terza occasione Usai mette a terra il pallone del 25-23 che vale la vittoria per 3-1 e l’aggancio al quarto posto al Grottazzolina, che grazie ad una vittoria in più va a disputare la Pool A.

Note: Aurispa Alessano  – Kemas  Lamipel Santa Croce  3-1 (25-20; 25-21; 20-25; 25-23)

Aurispa  Alessano: Alberini  3, Culafic 19, Usai 5, Tomassetti  2, Lipinski 16, Lazzaretto 9, Bisci (L),  Cordano, Lugli 3, Loglisci, Peluso 9 , Morciano (L). All.:Tofoli; II° All.: Bramato

Ace 9, Battute sbagliate 17 , Muri 7 , Ricezione 59% pos. 42% prf ; Attacco 56%

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone n.e. , PereiraDa Silva Wagner  n.e., Elia n.e., Miscione  6, Magnai Hage 17, Zonca 10, Taliani (L) n.e., Ciulli 3 , Benaglia 9,  Colli n.e., Tamburo 16, Polidori n.e., Andreini (L). All.: Totire; II°All.: Pagliai

Ace 3, Battute sbagliate 19 , Muri 10, Ricezione 42 % pos.22% prf ; attaco 50 %

Arbitri : Talento Matteo, Gasparro Mariano

 Raffaella Caccioppola-  Claudio Ciardo

Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano

Photo:Marco Melcarne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *