• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Sport, Tricase

AURISPA ALESSANO, DEBUTTO AMARO, SCONFITTA PER 3-2

Area Comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Partita molto combattuta al Palasport di Tricase: gli ospiti si impongono dopo oltre due ore e mezzo di gioco. Buona prova dei biancoazzurri che pagano qualche errore di troppo e soprattutto sprecano l’occasione avuta nel secondo set per portarsi sul 2-0. Proteste biancoazzurre per un tocco avversario non visto sul 9-8 del quinto set. Non basta Jeliazkov, miglior realizzatore della partita con 26 punti.

Debutto amaro per l’Aurispa Alessano nel suo terzo campionato di serie A2. Sconfitta per 3-2 contro Ortona, vera e propria bestia nera dei biancoazzurri, mai vincenti al cospetto degli abruzzesi. I biancoazzurri dopo aver condotto in porto il primo set, sprecano un’ottima occasione nel secondo, quando in vantaggio per 24-21 si fanno sorprendere dall’avversario e cedono per 27-25. Proteste per un tocco avversario non visto nel quinto set, quando la squadra biancoazzurra era avanti 9-8. Restano da registrare ancora dei meccanismi in attacco e da limitare errori in ricezione e difesa, soprattutto nei momenti caldi della partita. Jeliazkov miglior realizzatore dell’incontro con 26 punti, anche se con il 45% in attacco. Dall’altra parte ottima prova di Buchegger, freddo cecchino nei momenti decisivi dell’incontro.

Sotto la direzione dei signori Mariano Gasparro e Enrico Autuori della sezione di Salerno le due squadre scendono sul parquet così schierate:  mister Mastrangelo punta su Lucas Salim in regia, Jeliazkov opposto, Borgogno e Cernic laterali, Piscopo e Torsello al centro, Bisanti libero; Ortona risponde con Pedron al palleggio, Buchegger contromano, Di Meo e Peda in posto quattro, Simoni e Listratov centrali, Toscani libero.

Parte convinto l’Alessano che va subito sul 2-0. Con l’ex Borgogno i biancoazzurri si portano 4-1, poi Jeliazkov piazza l’ace del 5-1. Anche il turno in battuta di Torsello è prolifico per l’Aurispa che incrementa il vantaggio per il 9-3, con mister Lanci che ricorre al discrezionale per dare la sveglia ai suoi. La musica però non cambia, con Ortona in difficoltà in ricezione e molto fallosa al servizio: Alessano ringrazia e allunga 13-6. I padroni di casa aumentano il vantaggio fino al +9 (17-8), poi Ortona ha una reazione e si rifà sotto 12-17, con mister Mastrangelo costretto al discrezionale per spezzare il ritmo ospite. I biancoazzurri però accusano un calo di concentrazione e consentono agli ospiti di portarsi sul 15-18. Gli abruzzesi ci credono e con Buchegger siglano il loro sedicesimo punto. Un muro di Piscopo rallenta la rimonta ospite (19-16 Aurispa). Sul 19-17 Alessano prima chiamata video check per Ortona per un tocco a muro visto dagli arbitri su attacco di Jeliazkov. Le riprese invertono il punto perché il tocco non c’è: 19-18 Alessano. Altra chiamata al video check per gli ospiti per un tocco biancoazzurro su attacco out di Buchegger da posto quattro: stavolta il punto è per l’Aurispa che si porta sul 21-18. Ortona però non si demoralizza e si rifà sotto per il 21-20. È Jeliazkov con il suo servizio a costringere all’errore gli ospiti e a portare l’Aurispa al primo setpoint (24-21); alla seconda opportunità ancora l’opposto bulgaro trova il tocco del muro per il 25-22, dopo 30 minuti di gioco.

Secondo parziale con Ortona che trova in Buchegger il suo condottiero che la porta sul 5-2, mentre l’Alessano soffre troppo in ricezione, con mister Mastrangelo che si rifugia nel discrezionale per invertire il trend del set; ma Ortona non intende cedere e ancora con l’opposto austriaco vola sull’8-4. Un lungolinea vincente di Cernic e un muro di Piscopo su Di Meo portano i padroni di casa sul 7-8, poi un errore in battuta di Torsello e un ace di Pedron per il Ortona +3 (10-7). Di Meo ristabilisce le distanze con il punto dell’11-7. Piscopo con tre punti consecutivi tiene in scia degli avversari la squadra di casa, ma lo svantaggio non diminuisce (10-14). Prima chiamata al video check per l’Alessano per un muro di Torsello giudicato out: decisione invertita e punto biancoazzurro per l’11-14. Il servizio di Lucas mette in difficoltà Peda e l’Aurispa rosicchia tre per il 17-18. Le due squadre lottano punto a punto con lunghi e spettacolari scambi, poi un errore in attacco di Buchegger regala il 21 pari agli uomini di mister Mastrangelo. Jeliazkov piazza la battuta vincente del vantaggio biancoazzurro (22-21), poi Borgogno e Torsello murano due volte Peda per il 24-21 Aurispa. Lo stesso laterale lettone annulla il primo setpoint; un attacco giudicato out di Buchegger costringe Ortona a ricorrere ancora una volta al video check, che inverte la decisione arbitrale: 23-24 e terza possibilità per i biancoazzurri, annullata questa volta da Di Meo per il 24 pari. Un errore di Borgogno ribalta la situazione, ma mister Mastrangelo ricorre al video check; stavolta decisione arbitrale confermata e primo setpoint Ortona. Peda sbaglia il servizio, ma ancora una volta è video check che conferma che la palla è out. Si infortunia Peda, ma gli ospiti hanno un’altra possibilità per raggiungere l’1-1. Bisanti sbaglia la ricezione e Listratov segna il “rigore” dell’1-1 dopo 36 combattuti minuti.

Terzo set con Ferrini al posto di Peda per Ortona; come in precedenza gli ospiti si portano sul 4-2 grazie alla battuta di Buchegger che “pressa” la ricezione dei biancoazzurri; la reazione dei padroni di casa però non si fa attendere ed è subito 4 pari. Due punti consecutivi di Jeliazkov portano al doppio vantaggio Aurispa (8-6), poi Cernic piazza l’ace del +3. Gli uomini di mister Lanci accorciano 8-9, ma due errori ospiti e un attacco di Borgogno fissano il punteggio sul 12-8. Ancora il laterale biancoazzurro con un mani e fuori porta i suoi sul 13-8. Le due squadre lottano su ogni pallone con Ortona che tenta di rientrare nel set e Alessano che ribatte colpo su colpo conservando il vantaggio accumulato. Sul 21-18 nuovo ricorso al video check con punto assegnato all’Aurispa:22-18 per Cernic e compagni; il prezioso vantaggio viene conservato e si arriva al 24-20; dopo un errore in battuta di Muccio, subentrato a Torsello, ci pensa ancora una volta Jeliazkov a fissare il punteggio sul 25-21 in 29 minuti di gioco.

Quarto parziale con Muccio confermato al posto di Torsello; Ortona tenta nuovamente la fuga portandosi sul 4-1, sfruttando il solito servizio ficcante di Buchegger; il vantaggio ospite aumenta con il “rigore” di Simoni per l’8-4. Anche questa frazione è molto combattuta con Di Meo e soci che tentano di allungare e l’Alessano impegnato ad impedirlo. La voglia degli ospiti di raggiungere la parità ha però la meglio è il vantaggio degli abruzzesi sale al + 8 (19-11), con Listratov che mura tutti i tentativi d’attacco dei padroni di casa, che ci mettono del loro con qualche errore di troppo. Ancora un muro e un attacco di Di Meo per il 21-11; i biancoazzurri tentano la rimonta accorciando 16-22, ma Buchegger mantiene le distanze tra le due squadre siglando il 23-16 in diagonale; ancora l’opposto austriaco con un mani e fuori porta la propria squadra sul 24-18; Bulfon sbaglia il servizio e consegna il set agli avversari: 25-19 dopo 26 minuti.

Il quinto e decisivo set comincia nel segno dell’equilibrio con le due squadre che si inseguono senza che nessuna delle due prenda il sopravvento sull’altra: al cambio campo gli ospiti sono avanti 8-7. Al rientro Jeliazkov e un errore in attacco di Buchegger ribaltano ancora la situazione per il 9-8 biancoazzurro; un probabile tocco di Ferrini dopo un muro di Jeliazkov porta alle proteste dei biancoazzurri, ma gli arbitri non cambiano idea e dal possibile 10-8 si torna in parità (9-9); la situazione non cambia fino al 12 pari, con Alessano che non sfrutta un paio di possibilità per il doppio vantaggio. È ancora una volta Buchegger ad essere decisivo e a chiudere una lunga azione per il 14-12 Ortona. È Di Meo a mettere il sigillo sulla partita con il diagonale del 15-13 che, dopo minuti 22 minuti, regala la vittoria alla propria squadra.

Il tabellino:

Aurispa Alessano: Lucas Salim 2, Jeliazkov 26, Cernic 14, Borgogno 12, Piscopo 13, Torsello 4, Bisanti (L), Baldari 2, Muccio 1, Bonante,  Bulfon , Marzo n.e., Russo n.e. All. Mastrangelo, Ass. coach Bramato Lu.

Ace 6, B.S. 20, Muri 9. Ric.: pos. 54%, perf. 33%. Att. 45%

Sieco Service Ortona: Pedron 6, Buchegger 24, Di Meo 19, Peda 7,  Simoni 10, Listratov 4,  Toscani (L), Ferrini 5, Lanci, Casaro, Ceccoli n.e., Miscione n.e., Provvisiero (L) n.e. All. Lanci, Ass. coach Costa

Ace 5, B.S. 19, Muri 12. Ric.: pos. 53%, perf 28%. Att. 52%

Parziali: 25-22; 25-27; 25-21; 19-25; 13-15.

Arbitri: Gasparro Mariano e Autuori Enrico della sezione di Salerno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *