• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Senza categoria

AURISPA ALESSANO SCONFITTA PER 3 -1 A CATANIA

Un’Aurispa Alessano molto fallosa non riesce a sfatare il tabù trasferta cedendo in quattro set al Catania. Con questa vittoria gli etnei superano in classifica i salentini di un punto, ma grazie alle sconfitte di Reggio Emilia e Massa, Alessano mantiene 4 punti di vantaggio sulla terz’ultima posizione.

Aurispa Alessano ancora a secco di vittorie in trasferta. Questa volta è Catania ad approfittare dell’ormai atavico problema biancazzurro ad imporsi fuori dalle mura amiche. E’ stata una gara combattuta, con tutti i parziali, ad eccezione dell’ultimo, finiti ai vantaggi, dove gli errori della compagine salentina nei momenti chiave hanno segnato la differenza in favore degli etnei. Serata no di Culafic ed Alberini, mentre Lipinsky ancora una volta si è confermato su livelli di eccellenza chiudendo con 23 punti e il 50% in attacco.

Rigano schiera la sua formazione base: Finoli , De Santis, Razzetto, Pizzichini, Bonancic, Sideri con Spampinato libero. Coach Tofoli deve rinunciare all’infortunato Bisci e schiera la diagonale Alberini-Culafic, Tomassetti e Usai al centro, Lipinsky e Lazzaretto in banda con Loglisci libero.

Inizio del match con Catania che tenta subito l’allungo, ma Alessano arresta il tentativo di fuga rossoblu rimanendo con un break di ritardo (6-8). Passaggio a vuoto degli ospiti e Catania scappa sul +4 (7-11) e Tofoli chiama time out. Al rientro in campo i biancazzurri, complici anche alcuni errori avversari, agguantano la parità(14-14). Il set prosegue in equilibrio per lunghi tratti fino al doppio errore ospite di Lazzaretto al servizio e Tomassetti in attacco, che ridà un break di vantaggio a Catania (21-23) con Tofoli costretto a rifugiarsi nel discrezionale. Un errore al servizio ospite dà il primo set ball ai siciliani, ma Usai a muro lo annulla e Rigano chiama time out. Al rientro è De Santis a mettere a terra il pallone del 23-25, portando avanti i suoi.

Secondo parziale in grande equilibrio, con le squadre che vanno a braccetto fino al 9-9, poi sono 3 errori consecutivi di Alessano che mandano avanti Catania e Tofoli si trova costretto a chiamare time out per cercare di riordinare le idee. L’intento del mister salentino ha l’effetto sperato, Alessano recupera e si arriva a metà set in perfetta parità (17-17). Un doppio Lipinsky concede un break di vantagio ai suoi (19-21)e Rigano blocca subito il gioco. Un piccolo passaggio a vuoto di Alberini consente a Catania di rientrare e un muro di Bonacic su Culafic dà il primo set ball ai padroni di casa annullato da un attacco di Lazzaretto. Culafic con un ace dà il set ball ai suoi, ma uno sciagurato tocco di seconda di Alberini e un muro di Bonacic chiudono il set per 27-25 portando i rossoblù sul 2-0.

All’inizio del terzo set Alessano sembra subire il contraccolpo del game precedente e Catania si ritrova avanti 3-7 con Tofoli che chiama time out, ma i biancazzurri non si ritrovano e Lugli prende il posto di Culafic (4-11). Un parziale di 6-0 porta Alessano ad un solo punto da Catania (10-11), Lipinsky si carica la squadra sulle spalle , ma sono gli errori in battuta di Alessano (4 consecutivi) a mantenere avanti di uno Catania. Gli ospiti insistono e Lazzaretto che con 2 punti consecutivi firma il 25-23 portando i suoi sul 1-2.

Un Alessano rinfrancato dalla vittoria del game precedente e con Lugli ancora in campo al posto di Culafic, inizia con piglio giusto il quarto set portandosi sul +3 (7-10) con il mister degli etnei che chiama time out. Al rientro un filotto di 6 punti porta Catania sul 10-13. Tofoli rimette dentro Culafic, ma Catania riesce a mantenere i tre punti di vantaggio (22-19), un errore in battuta di Cordano regala il match ball a Catania ed è ancora un errore al servizio, questa volta di Alberini a dare il 21-25 a Catania che chiude il match per 3-1 aggiudicandosi l’intera posta in palio.

 

Note: Messaggerie Bacco Catania –  Aurispa Alessano 3-1 (25-23, 27-25,23-25,25-21)

Aurispa  Alessano: Alberini  2 , Culafic 10, Usai 10 , Tomassetti 6 , Lipinski  23 , Lazzaretto 414 , Cordano  , Lugli 2, Loglisci (L), Peluso n.e. , Morciano n.e. All.:Tofoli; II° All.: Bramato

Ace 3 , Battute sbagliate 18 , Muri 6 , Ricezione 58% pos. 26% prf ; Attacco 45%

Messaggerie Bacco Catania: Finoli 3  , De Santis 20 , Razzetto 6 , Pizzichini 8, Bonacic 21, Sideri 9, Spampinato (L), Tulone n.e., Reina n.e., Torre n.e., Chillemi, Pricoco (L) n.e. All.: Rigano, II° All.: Puleo

Ace 2 , Battute sbagliate 19 , Muri 13 , Ricezione 53 % pos. 26 prf%; Attacco 46%

Arbitri : Luca Grassia, Sergio Pecoraro.

Claudio Ciardo

Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *