• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Politica, Puglia, Salento, Strade, Trasporti

AUTOSTRADA DEL SALENTO E POTENZIAMENTO S.S. 16, CONSIGLIO REGIONALE APPROVA MOZIONE

PUGLIA – Il potenziamento infrastrutturale della ss.16 Adriatica e la realizzazione dell’autostrada del Salento è l’oggetto della mozione presentata dai consiglieri regionali di Forza Italia Nino Marmo, Giandiego Gatta, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso e approvata all’unanimità dal Consiglio regionale. 

La proposta impegna il Presidente della Regione e la Giunta Regionale a reperire le risorse necessarie per la realizzazione di tutte le opere infrastrutturali che riguardano la ss.16 compresa l’ipotesi riguardante la terza corsia e il progetto dell’Autostrada del Salento. 
Come spiegato in premessa, nel PRT 2015-2019 la Regione, al fine di decongestionare il traffico, ha inserito nel piano strategico la realizzazione di una bretella della ss.16 che da Molfetta arrivi a Cozze permettendo di immettersi sull’A14 bypassando l’intero territorio barese.
Il piano della realizzazione di tale bretella è presente anche nei progetti proposti sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020. L’ANAS ha dichiarato che la realizzazione della suddetta bretella pur risolvendo il problema limitatamente al tratto intorno alla tangenziale di Bari non sarebbe sufficiente ad ammodernare e rendere più efficiente l’intera dorsale su cui insiste la ss.16 e per tale motivo sarebbe necessario prevedere un adeguamento dell’arteria fino a Lecce attraverso la realizzazione di una terza corsia. 

Sulla questione è intervenuto in Aula il presidente Michele Emiliano, sottolineando che “questo è un progetto che implica una forte volontà politica nazionale. Si tratta, finalmente, di dotare il Salento di una infrastruttura di carattere autostradale. Valuteremo poi se realizzare l’operazione con un project financing con Società Autostrade o con un finanziamento pubblico puro, in capo all’ANAS. 

Insomma, in questa vicenda io penso che una unità di azione tra la maggioranza attuale della Regione Puglia e le minoranze potrebbe essere molto importante. Parlo anche agli esponenti della Lega Nord. È chiaro che un investimento di questo livello in una regione del Sud che è la piu’ avanzata del Mezzogiorno, che sta dimostrando da molti anni di essere capace di spendere bene il danaro pubblico”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *