Cronaca, Salento

AVEVA IN CASA UNA PIANTAGIONE DI MARIJUANA, ARRESTATO OPERAIO INCENSURATO.

TAURISANO (Lecce) – Aveva trasformato la sua abitazione in un’autentica serra di marijuana, ma i carabinieri hanno interrotto la sua passione per il “giardinaggio” e lui è finito in manette.
Nei guai è finito un operaio incensurato di Taurisano, Samuel Domenico Potenza, arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti ed accompagnato in carcere.
L’uomo è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Taurisano, impegnati in alcuni controlli

finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno degli stupefacenti. L’operaio salentino, incensurato, a seguito della perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 10 piante di marijuana, con altezza oscillante tra 160 e 180 cm, nonché dii sette pastiglie, verosimilmente di ecstasy, e materiale per confezionamento delle dosi.

POTENZA Samuel Domenico
Informato dei fatti, il magistrato di turno ha disposto il sequestro dello stupefacente e del presunto ecstasy, oltre che l’accompagnamento in carcere dell’arrestato.
Solo un paio di settimane fa, sempre a Taurisano, i militari avevano arrestato un altro operaio, anch’egli incensurato, con il “pollice verde” per l’erba: in casa aveva oltre 40 piante e cocaina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.