Ambiente, Salento, Santa Maria di Leuca, Turismo

BANDIERE BLU, SALENTO SEMPRE PIU’ PROTAGONISTA

SALENTO – L’ufficializzazione si avra’ soltanto il 12 maggio quando, nella sede della Regione Lazio, la FEE (Federation for Enviromental Education) consegnera’  le bandiere blu ai sindaci delle localita premiate.

L’elenco sarà confermato soltanto all’ultimo minuto utile, ma da indescrezioni trapelate la Puglia si è guadagnata la bandiera blu per un’altra località, Castellaneta che si aggiunge alle dieci del 2014, per un totale di 28 spiagge.

Fa il pieno soprattutto il Salento, con la conferma delle località più belle tra cui spicca Otranto. Grande escluso, invece, il Gargano che perde anche il riconoscimento all’approdo turistico, l’anno scorso assegnato a Rodi Garganico.

Le località su cui sventolerà la bandiera blu – salvo clamorose smentite dell’ultima ora – sono perciò: Melendugno (Roca, San Foca Centro, San Foca Nord-Torre Specchia, Sant’Andrea, Torre dell’Orso), Castro (La Sorgente e Zinzulusa), Otranto (Alimini-Baia dei Turchi-Santo Stefano, Castellana Porto Craulo, Madonna Altomare e Porto Badisco) e Salve (Pescoluse-Posto Vecchio e Torre Pali) in provincia di Lecce; Castellaneta (con la spiaggia Marina) e Ginosa (con Marina di Ginosa) in provincia di Taranto; Margherita di Savoia (centro urbano-Cannafesca) nella Bat; Monopoli (Capitolo, Castello Santo Stefano e Lido Rosso) e Polignano a Mare (Cala Fetente, Cala Ripagnola, Cala San Giovanni e spiaggia San Vito) in provincia di Bari; Fasano (Torre Canne-Savelletri-Egnazia Case Bianche) e Ostuni (Creta Rossa, lido Fontanelle, lido Morelli Pilone, Rosa Marina) nel Brindisino.

Come Porti turistici invece spicca la new entri di S.M. di Leuca, oltre a Marina di Brindisi e Polignano a mare con Cala Ponte Marina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *