• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Tricase, Tricase Porto, Turismo

Buon vento!

di Giulia Guida

C’è un vento nuovo che sferza il Porto di Tricase, un vento frizzante, pieno di novità. È il vento del Portus Veneris, l’imbarcazione arrivata a Tricase nel 2002 carica di migranti curdi e trasformata in un simbolo dall’associazione Magna Grecia Mare.

Questa imbarcazione è rimasta nel porto di Tricase con la stessa funzione per cui ci è arrivata: dare nuove speranze. Dal veliero, ormai simbolo della Città di Tricase –che ha sempre sostenuto questo progetto- prende spunto l’evento che per il secondo anno consecutivo sta esprimendo l’anima viva del Porto e di chi lo abita. Non è più “Tricase Morto”, come spregiativamente era chiamato il lato est di Tricase fino a poco tempo fa.

Il Porto di Tricase è tornato ad essere luogo di profondo scambio di cultura. Cultura che parla la lingua dell’antica marineria, della pesca artigianale, del territorio costiero e d’origine, dello scambio di idee tra genti di latitudini e longitudini diverse, della gastronomia. Cultura che è riuscita a riunire la comunità frammentata attorno alle stesse passioni, a creare un filo conduttore tra le generazioni spaccate in due dall’avvento del digitale. E c’è anche lo studio e la salvaguardia dell’ambiente marino, che ora è possibile approfondire nel laboratorio di biologia marina dell’Ecomuseo di Venere.

Chi avrebbe immaginato che giovani provenienti da ogni parte d’Italia sarebbero finiti qui, a Tricase Morto, per… Continua a leggere su Il Volantino di Tricase

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *