Cronaca, Salento

CASTRO – PESCATORE TROVA CADAVERE IN STATO DI DECOMPOSIZIONE.

CASTRO – Orribile scoperta nel pomeriggio a Castro. Un cadavere con addosso un  giubbotto di salvataggio in avanzato stato di decomposizione e’ stato trovato da un pescatore a poche decine di metri dal porticciolo.  L’uomo, superato lo choc, ha chiamato immediatamente il 118 e la Guardia Costiera che sono sopraggiunti nel giro di pochi minuti insieme agli agenti del Commissariato della Polizia di Otranto ed ai Carabinieri della Compagnia di Tricase. 

Il recupero della salma, irriconoscibile, con una gamba amputata ed un filo metallico intorno al collo, si e’ rivelato alquanto difficile, si tratterebbe di un uomo di corporatura robusta. Impossibile stabilirne l’identita’. E’ possibile che si tratti o di uno dei tanti migranti che si avventurano nelle traversate verso l’Italia oppure e questa sembra l’ipotesi piu’ plausibile visto il giubbotto che indossa, e’ possibile che si tratti di una delle vittime del naufragio del Norman Atlantic, il traghetto che ando’ a fuoco nelle acque del canale di Otranto il 28 dicembre del 2014 il cui numero di passeggeri non è mai stato accertato in maniera chiara e di cui si contano ancora alcuni dispersi.

La salma e’ stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, e sara’ sottoposta nelle prossime ore ad esame autoptico per capirne di piu’. 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *