• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Specchia

Catena Fiorello presenta a Specchia il romanzo “L’amore a due passi”

SPECCHIA – L’Attrice e Regista Rosaria Ricchiuto ospita a Specchia, sua città natale, l’amica Catena Fiorello che presenta il suo ultimo romanzo “L’Amore a due passi”.

A moderare l’incontro il giornalista Cesare Vernaleone.

Rosaria Ricchiuto leggerà alcuni brani del libro.

Al termine dell’incontro Catena Fiorello si intratterrà con gli spettatori firmando le copie del libro

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Teatro Solatia ed ha il patrocinio del Comune di Specchia, della Provincia di Lecce e della Regione Puglia.

Porteranno il saluto istituzionale alla famosa scrittrice il Sindaco di Specchia Dott. Rocco Pagliara, l’Assessore alla Cultura del Comune di Specchia Dott. Giorgio Biasco, il Presidente della Provincia di Lecce Dott. Antonio Gabellone e l’Assessore alla Cultura della Regione Puglia Avv. Loredana Capone.

Dal Salento. «L’amore a due passi» è questo il titolo del nuovo romanzo di Catena Fiorello che racconta la storia d’amore, nata quasi all’improvviso, tra Orlando e Marilena. Una passione travolgente scoppiata durante una delle estati più torride di sempre, in un periodo in cui – come si legge nel prologo – secondo un’antica leggenda persiana non ci si dovrebbe innamorare perché “con il troppo caldo si rischia di fare incontri pericolosi, perché è la stagione in cui la gente ‘esce pazza’». E del resto, senza andare molto lontano, anche Franco Califano cantava «D’estate mai…»,

Eppure il sentimento tra il temuto “Gendarme” del condominio romano di via Mancini numero 8 e la “la Brigantessa” come era nota in gioventù Marilena è cresciuto quasi a ritmo di pizzica in un’avventurosa vacanza alla scoperta del Salento, una terra – come scrive nell’ultima pagina l’autrice in una dedica speciale, “che più di tutte mi ha saputo parlare”. È questo lembo di terra con i suoi ulivi monumentali, le antiche masserie, gli eventi unici e travolgenti come la Notte della Taranta, la luce e la generosità del profondo Sud a fare da sfondo a quest’amore, un sentimento dal potere salvifico, capace di sovvertire ogni legge, ad ogni età e in qualunque situazione.
È il protagonista del romanzo a spiegare il senso del titolo: «L’amore conta solo due passi – dice alla sua dolce metà – perché si è in due ad amare, e nel nostro caso sono il mio passo e il tuo che si ripetono e si ripeteranno, se lo vorrai, sempre allo stesso modo, uno di fianco all’altro».

Il libro, uscito il 4 maggio, si apre con una dedica a mamma Sara «L’ho dedicato a mia madre – confida la scrittrice– perché è una donna che, da quando è morto papà, non ha mai più cercato un’altra vita sentimentale».

«L’amore a due passi è un romanzo ad alta tensione emotiva, che fa venire voglia di cercare l’amore» racconta l’autrice innamorata del Salento. «Anche i siciliani (sua terra di origine) – osserva – dovrebbero avere lo stesso orgoglio che hanno i pugliesi per la loro regione, dovrebbero riprendersi la loro terra e portarla in alto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *