Salento, Salute

“CHI BEVE NON E’ FIGO, E’ UN COGLIONE” IL MANAGER ASL LECCE SI SFOGA SU FACEBOOK

Notte si San Lorenzo agitata per il nuovo manager della ASL LECCE Giovanni Gorgoni a causa delle troppe richieste di aiuto pervenute per soccorrere ben undici casi per stato di ebbrezza: “11 potenziali tragedie ma anche 11 ambulanze sottratte a chi poteva seriamente averne bisogno per stati di malattia”. Degli 11 ben 6 erano minorenni…

Da qui il manager ha deciso di andare giu’ duro con un post sul proprio profilo facebook con il quale definisce “Un Coglione chi beve. Di seguito il post integrale.

“Questo è un post sgarbato.
Nella passata notte di San Lorenzo di cadente c’era ben altro che le stelle: (s)cadenti il buon senso, la responsabilità per la propria salute, la logica del gruppo (o branco?) e la premura verso i propri figli. Scadente, tutto sommato, l’amore per la vita.

Nella sola notte di ieri, il Servizio 118 della mia Asl è stato costretto a intervenire in 11 casi per stato di ebbrezza: 11 potenziali tragedie ma anche 11 ambulanze sottratte a chi poteva seriamente averne bisogno per stati di malattia.
Degli 11 ben 6 erano minorenni…

I pochi denari che lo Stato mi passa mi servono per curare malati di cancro, persone con disabilità, pazienti cronici e non autosufficienti. Possibilmente non i “bimbominkia” grandi e piccini in cerca del fottutissimo quarto d’ora indimenticabile.
Avviso ai naviganti delle terre e dei mari di agosto: chi beve non è FIGO, è un COGLIONE!”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *