Senza categoria

COLTIVAZIONE DELLA MARIJUANA A SCOPO TERAPEUTICO ECCO COSA DICE LA LEGGE.

Anche in Italia si potrà coltivare cannabis a scopo terapeutico: ecco il testo legge e gli incentivi.

Secondo quanto ha rivelato l’Ansa, il ministro della Difesa Pinotti e quello della Salute Lorenzin hanno siglato un accordo per cui anche in Italia sarà possibile coltivare e distribuire cannabis a scopo terapeutico e farmaceutico, permettendo ai pazienti che ne faranno uso un notevole risparmio sui costi: attualmente i farmaci importati dall’estero costano circa 15 euro al grammo, mentre quelli prodotti in Italia avranno costi decisamente minori.

A questo proposito è già entrato in funzione lo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, dove ci si occupa di tutta la filiera della cannabis: produzione, coltivazione, fabbricazione, distribuzione.

Abbiamo ricevuto migliaia di lettere da famiglie con malati bisognosi di terapia del dolore. Una fiala di farmaco cannabinoide costa oggi sui 700 euro, noi potremmo produrla a costi molto minori. Già lo facciamo per i medicinali orfani, quelli dedicati alle malattie rare, e potremmo farlo anche per gli antitumorali, come il metrotressato, abbassando il costo a circa un quarto dell’attuale“, conferma Domenico Cotroneo, rappresentante sindacale del Farmaceutico militare.

Il materiale da ‘incapsulare‘ – ha spiegato Cotroneo all’Adnkronosarriverà al Chimico farmaceutico di Firenze dal Centro di ricerca per le colture industriali di Rovigo. Noi ci occuperemo appunto di finalizzare e standardizzare il prodotto e di trasformarlo in pillole“.

Lo scorso marzo 2014 il Consiglio dei ministri ha deciso di non impugnare dinanzi alla Corte Costituzionale la legge regionale abruzzese “n. 4 Del 04 gennaio 2014, che disciplina le “modalità di erogazione dei farmaci e dei preparati galenici magistrali a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche. Questa decisione ha reso effettiva la legge stessa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *