Cronaca, Tricase

CONDANNATO UN MEDICO DELL’OSPEDALE DI TRICASE, NON VISITO’ UN PAZIENTE.

TRICASE (Lecce) – Si presentò in pronto soccorso dopo aver subito una ferita ad un occhio causata da una pallonata ma quando il medico di guardia interpellò telefonicamente l’oculista di turno questi si rifiutò di eseguire un controllo specialistico.
In primo grado il dottore Flavio Pisanò, 61enne di Matino, è stato condannato ad otto mesi di reclusione con l’accusa di rifiuto di atti d’ufficio dai giudici della seconda sezione penale (Presidente Roberto Tanisi) a fronte di una richiesta di un anno invocata dal procuratore aggiunto Ennio Cillo. Nel corso della sua requisitoria la pubblica accusa aveva concluso per le responsabilità a carico del medico ripercorrendo quanto successe il 29 settembre del 2008.

Un giovane di appena 18 anni residente a Muro Leccese raggiunge l’ospedale “Panico” di Tricase dopo l’infortunio subìto. Il medico di guardia, nonostante la delicatezza del caso, esegue tutte le procedure applicando anche un bendaggio all’occhio ma ritiene opportuno contattare l’allora medico del reparto di Oculistica dell’ospedale di Tricase reperibile quel giorno per eseguire un controllo specialistico e valutare la gravità del trauma del paziente. Il medico, però, si sarebbe rifiutato di intervenire.

Da qui la denuncia presentata dal ragazzino che, nel processo, ha poi ritirato la costituzione di parte civile nel corso dell’istruttoria. L’imputato era difeso dall’avvocato Angelo Valente che aveva chiesto l’assoluzione e in subordine il minimo della pena. Se ne riparlerà in Appello.

Fonte: Corrieresalentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *