Attualità, Carabinieri, Covid-19, Polizia di Stato, Polizia Locale, Prefettura

CORONAVIRUS, CAMBIA ANCORA IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

Cambia ancora una volta il modulo per l’autocertificazione dei cittadini che intendono o abbiano necessità di spostarsi.

Lo prevede una circolare inviata ai prefetti dal capo della Polizia, Franco Gabrielli, sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal  decreto del Presidente del Consiglio del 22 marzo  e contenente ulteriori misure contro la diffusione del Coronavirus.

SCARICA QUI IL NUOVO MODULO PREVISTO DALLA POLIZIA

Nel nuovo modello è previsto che l’operatore di polizia controfirmi l’autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante.

Così facendo il cittadino controllato è esonerato dall’onere di allegare all’autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Se non si può stampare il modulo, perché non si ha una stampante o lo si dimentica, e si viene fermati dalle forze dell’ordine, si può rilasciare loro una dichiarazione verbale, che sarà trascritta e sulla quale potranno poi essere effettuate verifiche.

Chi viola i divieti può avere pesanti conseguenze: si rischia un’ammenda fino a 206 euro e l’arresto fino a tre mesi e una denuncia per reati dolosi contro la salute pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *