Alessano, Don Tonino Bello, Religione

DA TRICASE A MOLFETTA NEL NOME DI “DON TONINO”. IL CAMMINO DI CARLO

“Le mie tre esperienze sono state realizzate tutte per concludersi il giorno 30 ottobre, data dell’anniversario dell’ordinazione episcopale di don Tonino Bello"

Si ringrazia https://www.molfettalive.it/ Molfettalive.it per la gentile concessione

Esistono cammini e camminate. Viaggi e mete. Strade facili e bivi complicati. Poi c’è la motivazione, la voglia, l’energia. E tutto questo si tramuta in uno zaino posto in spalla. E una partenza.

Carlo de Palma è così. Carlo de Palma è il primo pellegrino che ha camminato lungo il Cammino di don Tonino. “Sono alla terza esperienza su questo tracciato. La prima è stata nel 2018, autonomamente, quando ancora non ero a conoscenza del progetto a cui stava lavorando la Diocesi e lo staff guidato da don Luigi Amendolagine. Corrispondeva a un desiderio che nutrivo da tempo e l’ho realizzato in un momento particolare della mia vita – specifica subito Carlo – Sono, però, il primo ad aver percorso questa strada con il passaporto del pellegrino, una vera e propria credenziale su cui far apporre le attestazioni di passaggio nelle varie città toccate dal cammino”.

Ma da buon pellegrino su una strada, via l’agonismo in favore di un’esperienza di vita. “Non è una questione su chi abbia percorso questo percorso per primo, non è una gara. Quello che si vive sul cammino, per me, è una esperienza di incontro ma anche di grande silenzio che, nella preghiera, diventa quello spazio apparentemente vuoto nel quale Dio parla e agisce, specie se lo si percorre confrontandosi quotidianamente con la vita di don Tonino Bello”, le parole del primo pellegrino sul cammino promosso in ricordo del vescovo con il grembiule.

Un cammino che in questi giorni avrebbe vissuto nuove tappe sulla scia di quelle dello scorso anno. Allora fu un’esperienza importante. Adesso è Carlo de Palma a raccontare ciò che si prova. “Quella del cammino è una esperienza che ti fa toccare una generosità, da parte di chi mi ha accolto, che mi ha sempre scaldato il cuore. Per questo credo che l’emozione che più ha prevalso in tutte e tre le mie esperienze sia quella dello stupore, uno stupore che mi ha sempre rinnovato l’energia tappa dopo tappa”, il suo commento.

Ma c’è un fattore comune per le tre esperienze di cammino di Carlo. Una data, quella del 30 ottobre, giorno dell’ordinazione episcopale di don Tonino, vero faro nella vita del pellegrino. “Le mie tre esperienze sono state realizzate tutte per concludersi il giorno 30 ottobre, data dell’anniversario dell’ordinazione episcopale di don Tonino Bello in Piazza Pisanelli a Tricase…CONTINUA A LEGGERE SU:https://www.molfettalive.it/news/attualita/985771/da-tricase-a-molfetta-nel-nome-di-don-tonino-il-cammino-di-carlo

https://www.molfettalive.it/news/attualita/985771/da-tricase-a-molfetta-nel-nome-di-don-tonino-il-cammino-di-carlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *