Cultura, Provincia di Lecce, Tricase

DELL’ABATE: “ACCANIMENTO TERAPEUTICO SU PALAZZO COMI”

E’ accanimento terapeutico e ancora una volta mancanza di rispetto nei confronti di ben due Consiglieri Provinciali del luogo, neppure notiziati dell’esilarante novità.
Si vergogni Gabellone a desertificare un presidio territoriale della cultura così celebre. Solo grazie allo spirito di sacrificio del personale della biblioteca, alla collaborazione gratuita delle associazioni locali,  che lo sentono proprio, e del Comune di Tricase riesce ancora a trasudare storia, poesia e cultura, a costo zero per le casse provinciali.

Chiedere soldi per il suo utilizzo perché location di una rassegna culturale estiva organizzata dalla stessa biblioteca, con la collaborazione del Comune, è veramente un paradosso.
A meno che il Presidente Gabellone non abbia organizzato un’altra rassegna culturale a Palazzo Comi, ma mi sfugge l’ultima estate che lo abbia fatto.

E non  mi dica che quelle 100 euro servono per “mantenere” il palazzo perché basterebbe che azzerasse il suo staff e gli incarichi a dirigenti esterni che costano all’ente circa 250.000 euro annui.
Oppure che mettesse a posto i conti disastrati delle società partecipate o ancora che liquidasse presto -come impone la legge- la Celestini srl che ha prodotto debiti per 13.000 milioni di euro oppure che riscuotesse i crediti vantati nei confronti dei Comuni inadempienti per l’impiantistica sportiva per circa 3 milioni di euro.

Se non è capace, che responsabilmente lasci la poltrona di palazzo Adorno, la buonanima del Maestro Comi sarà il primo a essergli grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *