Depressa, Lucugnano, Poste Italiane, Tricase

DEPRESSA, I CONSIGLIERI DI MINORANZA CHIEDONO A POSTE ITALIANE CHE L’UFFICIO POSTALE SIA APERTO 3 GIORNI A SETTIMANA

TRICASE – Con una missiva inviata al al direttore di Poste italiane, Filiale di Lecce, Giuseppe Stanisci, e al responsabile della gestione operativa, Marino Massari, i consiglieri di opposizione, Dario Martina, Nunzio Dell’Abate, Federica Esposito, Fernando Dell’Abate, Giuseppe Peluso e Vito Zocco, nel ringraziare sentitamente l’ente e i suoi dipendenti, esprimendo apprezzamento per la riapertura degli uffici postali delle frazioni di Depressa per un giorno a settimana e Lucugnano per tre giorni a settimana, (LEGGI QUI) andando così incontro alle esigenze di quelle persone anziane e spesso non automunite, residenti nelle frazioni, che oggi rappresentano la fascia numericamente piu’ significativa delle due comunità e nel pieno dell’emergenza Covid-19, quella più debole ed esposta a possibili contagi,  chiedono di valutare se “nel rispetto nella tutela della salute dei lavoratori e clienti/utenti la direzione di Poste italiane, la possibilità di portare da uno a tre giorni settimanali l’apertura dell’ufficio della frazione di Depressa”.

“La riapertura, limitata temporalmente ad un solo giorno, sta portando a comprensibili disagi all’utenza, considerato che proprio sull’Ufficio di Depressa si riversa alche l’utenza della vicina Castiglione. Il tutto al fine di evitare ogni possibile rischio legato ad assembramenti.”

“Riaprendo gli Uffici postali delle frazioni, si è andati incontro alla richiesta, alle esigenze, ai bisogni primari, alle certezze della cittadinanza che considerano gli uffici postali, per il loro meritevole servizio, presidi essenziali per le nostre piccole comunità anche in virtù di quel ruolo di fiducia tra i dipendenti e gli utenti costruitosi e consolidatosi nel tempo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.