• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Politica, Tricase

ESTATE TRICASINA: 70.000 EURO E TANTI CAMBIAMENTI…

di Nunzio Dell’Abate  (pubblicato su Il Volantino)

Per l’estate tricasina l’Amministrazione Chiuri ha speso circa 70.000 euro, interamente a carico del bilancio comunale.
Nella somma sono compresi i costi accessori per la gestione dei servizi palchi, transenne, bagni pubblici e piani di sicurezza, e per la SIAE. A parte, ma ad oggi non ancora quantificabili, ci sono i consumi -sicuramente non di poco conto- per la fornitura di energia elettrica e per lo straordinario effettuato dal personale comunale impiegato.

Tali risorse sono state distribuite fra le associazioni, le attività commerciali ed i privati che hanno ideato ed organizzato lodevoli eventi, rappresentazioni, premi e mostre.
Ora, non intendo entrare nel merito dei criteri e delle modalità con cui sono state assegnate queste somme, né sul pregio delle singole iniziative.

Piuttosto vorrei comprendere quale sia il filo conduttore delle politiche culturali di questa Amministrazione, il tratto identitario che si vuol dare alla Città perché si contraddistingua da tutte le altre e con cui venga veicolata nel tempo e nello spazio. Quel quid simbolo di appartenenza a Tricase e risorsa saliente per la promozione del territorio e delle sue eccellenze.

Proprio come accade in Comuni vicini, si pensi al “Mercatino del Gusto” di Maglie, alla “Notte Verde” di Castiglione, per non parlare della “Notte della Taranta”. Iniziative che crescono a dismisura d’occhio e costituiscono ormai una ricchezza in ogni senso per le rispettive comunità che ci credono e ci mettono del proprio. Iniziative che, nelle più variegate forme ed esperienze, vivono nel corso di tutto l’anno ed anche fuori dai confini comunali. Iniziative che il più delle volte sfociano in Fondazioni o in altre forme giuridiche in grado di intercettare misure di finanziamento e sponsorizzazioni considerevoli, non pesando più sul bilancio comunale.
Percorsi che certamente chiedono impegno, creatività e passione, ma che alla lunga pagano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *