• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Economia, Politica

EXPO CHIUDE IN PROFONDO ROSSO, ECCO I NUMERI DI UN FIASCO COLOSSALE PAGATO DAI CONTRIBUENTI ITALIANI.

E’ finita, finalmente la smetteranno di triturarci i cabbasisi h24 con Expo 2015. Con il televenditore nr. 1 impegnato in prima persona, vero patrigno politico dell’evento.

E dietro i proclami trionfali della cerimonia di chiusura, con retorica e demagogia a volumi inauditi, l’Expo si è rivelato quello che temevano tutti i cittadini di buon senso: un fiasco colossale pagato dai contribuenti italiani.

Cittadini che ricorderanno per molto tempo questa Expo 2015. Memorabile per molti versi, ad esempio:

  • E infine la cosa più insopportabile: la retorica renziana sparsa a quintalate, il martellamento di TV e giornali, i dati falsi spacciati per grandi successi in stile staliniano

Ma ancora non bastava ai nostri politici. Ed eccovi la beffa finale: il commissario Sala insieme ai colonnelli del PD celebra il successo dei 21.5 milioni di biglietti (quanti omaggio, non sappiamo). Sala: “21,5 milioni visitatori totali, abbiamo conquistato il mondo”. Peccato che lo stesso Sala 6 mesi fa dichiarasse:

“Per pareggio di bilancio bisogna vendere 24 milioni di biglietti”.

“Le spese di gestione di una macchina come Expo ammontano a 800 milioni di euro. Dagli sponsor abbiamo ottenuto 300 milioni: per raggiungere il pareggio di bilancio è necessario vendere 24 milioni di biglietti”.

Vi diamo noi i numeri preliminari (fonte Expo).

  • Biglietti venduti: 21.5 milioni
  • Ricavo medio per biglietto: 19 euro
  • Ricavo totale biglietti: ca. 410 milioni

Come vedete molto probabilmente siamo ben lontani dai 500 milioni auspicati da Sala.

E attenzione!!! Per costi qui Sala intende solo quelli della macchina organizzativa, ovvero della società Expo 2015. I costi reali dell’Expo sopportati dal contribuente italiano, terreni acquisiti da Arexpo, infrastrutture logistiche e padiglioni, sono stimati dall’economista Perotti, oggi commissario alla spending review, a 14 miliardi di euro.

Non fatevi infinocchiare dalla narrativa televisiva sul grande successo di visitatori. Con un calcolo per assurdo – ma indicativo delle assurdità che ci propinano i teleimbonitori – per coprire i 14 miliardi Expo avrebbe dovuto vendere 360 milioni di biglietti a 39 euro. Una cifra surreale che rende bene l’inganno di chi parla di successo di Expo in base a 19 o 20 milioni di ingressi. Ingressi che sono stati in ogni caso molto inferiori a quasi tutte le Expo precedenti (es. Siviglia 1992: 41 milioni).

Concludiamo col prof. Perotti, che nel suo e-book “PERCHÉ L’EXPO È UN GRANDE ERRORE” scrive:

“Ma né la corruzione né i ritardi sono il problema principale di Expo 2015. Il problema principale è che l’Expo non sarebbe dovuto accadere. Esso è nato e cresciuto per una amnesia collettiva della razionalità umana, sospinto da un’orgia di retorica“.

Ecco spiegato perché Matteo Renzi si è appropriato con tanto entusiasmo di Expo 2015. Sonno della ragione, orgia di retorica.

Fonte: Scenarieconomici.it

27 Comments

  1. Possibile che noi italiani siamo buoni solo e sempre a sputare nel piatto dove mangiamo ? Ma cosa crediamo che il resto del mondo non faccia gli stessi casini che facciamo noi ? Con l’unica differenza, loro non si piangono addosso come facciamo noi. Loro sanno farsi apprezza sempre e comunque.

    1. Bel discorso….mal comune mezzo gaudio….io non ci sto’….e se ci devo stare x causa di persone che la pensano come te mi si girano i COGLIONI.

    2. Quindi, secondo lei, per il solo fatto che è stato fatto in Italia dobbiamo dire che è stato un trionfo? O esiste il diritto di critica che poi corrisponde alla verità. Mi domando: ma come cacchio fate a non accorgervi che ci stanno prendendo per il culo a tutti?

    3. Sia ben chiaro che io in quel piatto non ci ho proprio mangiato nulla. Casomai ci hanno mangiato tutti i nostri politici ed i loro amici, anzi ci hanno anche fatto indigestione alla facce delle persone in buona fede come lei. Ma cos’altro devono combinare per farvi capire che ci stanno depredando?

    4. Ancora non hai capito che i Renzi e i suoi amici…(non compagni)…sono specialisti di fare le cose brutte ..in belle e quelle belle in brutte….hanno anche rovinato L’ITALIA del turosmo.con prezzi esagerati della benzina…delle autostrade e dei ristoranti e la maggior parte dei turisti vanno in altre parti …con quello che pagano di benzina e pedaggio….come un settimana in Turchia…Grecia…Creta… Le Canarie etc. etc. Si …i nostri politici sono bravi a fare ….FIASKI….e L’EXPO E’ stato un fiasko….anche in confronto con le altre cotta come Siviglia che hanno avuto 41 milioni di visitatori.

  2. pur apprezzando il lavoro di informazione che fate..
    e’ decisamente ridicolo per un giornalista non saper aprire un file zip.
    Salvo che in questi 4 giorni non abbiano fatto qualche update nel sito dell’expo sono disponibili i bilanci fino al 2014: clicchi, scarichi lo.zip file ed estrai stato patrimoniale e conto economico, nota e relazione sulla gestione.
    Non e’ molto corretto eticamente parlare senza avere dati effettivi ed aggiornati alla mano.
    giornalismo 0.0

  3. Forse pensano di mettere a bilancio il futuro dell’indotto, in cui si avvantaggerà l’esportazione di prodotti agricoli ed alimentari italiani?

  4. E quindi? Una volta letta la relazione sulla gestione? Cosa dovrei capire mi scusi? L’articolo, peraltro ripreso dal sito scenarieconomici.it che vanta fior di economisti indipendenti contesta nella sua interezza l’operazione Expo da quando e’ partita fino ad oggi. E’ stata salutata con toni trionfalistici, ma non vedo cosa ci sia da sbandierare. A meno che per lei non sia normale fare la tessera del PD e ricevere due biglietti omaggio!!! A meno che per lei non sia normale “Consigliare” TUTTE LE SCUOLE A FARE UN VIAGGETTO A expo!!! A meno che per lei non sia normale dare incarichi per la comunicazione a gente gia’ inquisita!!! A meno che per lei non sia normale affidare l’intera area ristorazione all’amico di Eataly, senza gara!!! E poi mi scusi, come mai sei mesi fa servivano 24 milioni di biglietti per pareggiare, solo pareggiare il bilancio e adesso con 21 milioni e mezzo siamo gia’ apposto!!! In un bilancio si possono scrivere tante cose, ma tante e far capire fischi per fiaschi!!! A meno che……….ma siamo in Italia!!! E allora viva l’Expo!!!

    1. Scenarieconomici.it ? AHAHAHAHAHAHAHAHA
      Basta fare un whois per sapere da che greppia mangiano….. quelli sono a livello di Libero ed Il Giornale come imparzialità dell’informazione.
      Ma per piacere….

    2. I fior di economisti allora dovrebbero calcolare anche l’indotto, inserire i contratti firmati e, per chiudere, la vendita di prodotti ed le relative tasse incassate. Scrivere un articolo di questo tipo, aprendo fin da subito con un commento personale, non è da giornalisti né da economisti… ma da tifosi, ed i tifosi mi han sempre fatto schifo.

  5. E su “21 milioni e mezzo siamo gia’ APPOSTO!!!” direi che si è compresa la levatura giornalistica dell’autore.
    Manco le basi, manco le basi! (cit.)

  6. Temo che l’unico insuccesso sia questo “coso” che nemmeno riesco a definire articolo o blog. Come si fa a definire flop una manifestazione che ha fatto crescere culturalmente e socialmente una buona fetta del paese? ovviamente chi scrive non ha mai messo piede in Expo, e il livore con cui ne parla fa capire che anche se ci fosse stato ben poco avrebbe colto dei contenuti culturali provenienti da più della metà del mondo.
    certo siamo in italia (volutamente minuscolo) e qui in questo “coso” abbiamo un chiaro esempio di quello che deve cambiare per poterlo scrivere con la I maiuscola, ovvero la mentalità autodistruttiva e autolesionista perché nulla mi toglie dalla testa che sotto un tale livore ci sia tutto l’odio verso il Nord e verso Milano, che ancora una volta ha dato una sonora lezione su come le cose devono essere fatte per funzionare.

    1. “Come si fa a definire flop una manifestazione che ha fatto crescere culturalmente e socialmente una buona fetta del paese?” Puoi farmi un esempio di “crescita culturale e sociale” dovuta ad EXPO? Al momento mi sta sfuggendo…….come mi sfugge il modo in cui devono essere fatte le cose per funzionare.(aumentando le tangenti?regalando i biglietti?conteggiando tra i visitatori anche chi ci lavora?)

  7. Gianluca, tralascio tutto il resto, ma dire che si e’ invidiosi di Milano in quanto avrebbe dato lezioni su come dovrebbero funzionare le cose e’ eccessivo. Sara’ pure vero che per qualche strano motivo Milano adesso e’ stata sdoganata come Capitale Morale dell’Italia (maiuscolo perche’ io amo il mio paese), ma siete all’avanguardia anche nelle tangenti e quant’altro. Ricordi mani pulite? E cosa credi che a Milano ora vada tutto bene? Si doveva fare l’Expo e si e’ fatto per non fare figure di merda all’estero, sara’ anche stato un evento strabiliante e ben fatto, ma da qui a dire che Milano debba insegnare qualcosa all’Italia ce ne passa……

  8. Mi chiedo come possa esistere un sito di notizie dove gli articoli non tengono conto delle regole base dell’italiano!! Per non parlare della risposta ai commenti…a meno che per lei “non sia normale”…questo non a cosa servirebbe!!?!?studiare!!!

    1. Bisogna entrare nel merito della questione! Non sparare cazzate sull’Italiano dell’articolo…la verità é che lo Stato si è indebitato pesantemente con l’Expo, e lo ha fatto in un momento pessimo per questo Paese, dati tutti i gravi problemi ormai noti a tutti

  9. Tutto giusto ma avete tralasciato un aspetto ugualmente importante. L’uso di manodopera gratuita dei cosidetti “volontari” non pagati al servizio anche di multinazionali che poverine non guadagnano abbastanza soldi per i loro dirigenti da potersi permettere di pagare questo esercito. E lo Stato che non aveva abbastanza soldi per loro, ma per le consulenze milionarie dei loro amici si!

  10. A me EXPO non ha mai attratto per niente. E non ho nemmeno capito perchè sia stata fatta.
    A sentire tutte queste cose, dai biglietti offerti con le tessere PD, alla marea di giovani sfruttati come volontari con il miraggio di una futura occupazione, alle gare di appalto a volta inesistenti e quindi “probablimnete” clientelari….beh, non mi meraviglio se il bilancio sarà negativo. E quindi lo pagheremo con i nostri soldi….ma molti italiani sono talmente abituati a pagare e guardare il calcio, che gli va sempre bene tutto ! Pero’ era un bel sogno….l’albero della vita tutto luccicante…..andate avanti a dormire e a sognare…

  11. Mi piacerebbe conoscere la fonte dei dati pubblicati da TRICASE e come si fa a dar credito a qualsiasi cosa venga postata su FaceBook? Mah, poveri italiani!

  12. stile renziano… cazzo centra stalin non confondiamo i cavoli con le pepite. Stalin è stato l’artefice della salvezza del popolo russo dal genocidio nazista I nazisti avevano teorizzato l’indegnità di quel popolo a considerarsi parte del genere umano. Sono quasi cent’anni che la vile propaganda capitalista e imperialista travisa la storia e la verità. E siccome la stragrande maggioranza è a dir poco inconsapevole la magagna continua in ultimo con le menzogne sulla Siria di Bashar al-Assad. Aprite gli occhi una buona volta e lasciate perdere i luoghi comuni indotti dalla propaganda.

  13. I BILANCI BISOGNA SAPERLI LEGGERE…..È OVVIO CHE IL 2014 SIA IN PERDITA. ….GLI INCASSI SONO AVVENUTI NEL 2015….
    PERCHÉ NN VI LIMITATE A COMMENTARE CIÒ CHE CONOSCETE? UNO DEI GUAI IN ITALIA È CHE TUTTI HANNO LA PRESUNZIONE DI SAPERE. ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *