• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cronaca, Salento, Trasporti

FSE, AVVIATE INCHIESTE PER STABILIRE CAUSE CADUTA PALO E MANCATA ATTIVAZIONE SERVIZI SOSTITUTIVI

SALENTO – Ferrovie del Sud Est ha già avviato un’inchiesta per stabilire le cause all’origine, sabato 11 marzo, della caduta del palo telefonico in legno urtato, alle 11.50 circa, dal treno AT 309 (Novoli – Gagliano), nei pressi della stazione di Casarano, nonostante il macchinista avesse azionato la frenatura rapida.

 Nessuno dei viaggiatori presenti a bordo treno è rimasto ferito o contuso.

 L’urto con il palo ha invece danneggiato il sistema frenante del convoglio che, per motivi di sicurezza, è stato cancellato da Casarano a Gagliano.

I viaggiatori per proseguire da Casarano il viaggio hanno potuto utilizzare gli autobus FSE partiti alle 13.15, direzione Taurisano-Presicce, e alle 13.40, destinazione Salve-Morciano-Gagliano.

Il treno è stato successivamente trasferito a Casarano per riparare il guasto e per controlli tecnici approfonditi.

La circolazione ferroviaria è ripresa alle 12.40, concluso l’intervento dei tecnici di FSE per liberare la linea ferroviaria dal palo telefonico.

Per quanto riguarda la mancata attivazione dei servizi sostitutivi con autobus e la non corretta diffusione di informazioni ai viaggiatori sono in corso accertamenti per stabilire i motivi della mancata attivazione delle procedure previste in questi casi dai protocolli di gestione del traffico.

Dai primi accertamenti risulta che per il treno AT 309, cancellato da Casarano a Gagliano, non sono stati inviati servizi sostitutivi in quanto tutti gli autobus erano in servizio per garantire il trasporto di studenti e pendolari.

Ferrovie del Sud Est si scusa con i viaggiatori per i disagi subìti e conferma il proprio impegno per garantire ai clienti, in tempi brevi, un sensibile incremento degli standard di regolarità, puntualità e assistenza ai viaggiatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *