Alessano, Religione

IL 13 AGOSTO “CARTA DI LEUCA 2021” NELLA CITTA’ NATALE DI DON TONINO BELLO

ALL’ALBA DEL 14 AGOSTO A S. MARIA DE FINIBUS TERRAE SARA’ PROCLAMATOE FIRMATOL’APPELLO ALLA PACE DICHIARAZIONE DI MONS. VITO ANGIULI VESCOVO DI UGENTO – S. MARIA DI LEUCA

La Fondazione di Partecipazione PCE “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae” comunica che il
programma aperto al pubblico previsto per la sesta edizione di “Carta di Leuca” che ha come tema:
“Mediterraneo e pandemia: curare gli sguardi per un nuovo respiro di pace”, proseguirà Venerdì 13 Agosto
ad Alessano, per concludersi all’alba del 14 agosto a S. Maria De Finibus Terrae.

Dopo aver raggiunto a piedi Alessano nella mattinata di Venerdì 13 Agosto, esclusivamente i trenta
giovani partecipanti provenienti dall’Italia e dai Paesi del Mediterraneo, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, si
incontreranno per l’ultimo appuntamento dei Tavoli della Convivialità, ai quali interverrà Maurizio RAELI,
Direttore del CIHEAM – Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Nei giorni precedenti dell’evento,
elemento saliente sono state le “Tende della Convivialità”: momenti di dialogo fondati sulle arti performative,
con lo scopo di promuovere espressioni e condivisioni creative finalizzate a redigere il testo dell’Appello alla
Pace , che verrà proclamato nella giornata conclusiva, espressione di orientamenti e proposte concrete che,
partendo dal basso, puntano a raggiungere l’attenzione dei “potenti della terra”.

Sempre ad Alessano alle ore 19.30 in Piazza Oronzo Costa, ultimo appuntamento per Peace³, che
dopo il saluto di Giancarlo PICCINNI, Presidente della Fondazione “Don Tonino Bello”, prevede un incontro
pubblico con Federico IMPERATO, Docente dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e Ivana BORSOTTO,
Presidente di FOCSIV. Alle ore 21.30 ad Alessano presso la Tomba del Servo di Dio, Don Tonino Bello, dopo
il saluto di Francesca TORSELLO, Sindaco di Alessano, è previsto lo spettacolo musicale pubblico “Musiche di
Pace”, con il gruppo “Wake Up Gospel Project” e alle ore 24.00 si proseguirà con le musiche e le canzoni dei
“BandAdriatica”.

Al termine dello spettacolo, prenderà avvio il pellegrinaggio notturno “Verso un’Alba di Pace” con
destinazione S.Maria De Finibus Terrae, solo i trenta giovani partecipanti insieme al Vescovo di Ugento – S.
Maria di Leuca, Mons. Vito ANGIULI, una silenziosa marcia notturna a lume di candela che si snoderà
simbolicamente dalla tomba di don Tonino Bello al Santuario di S. Maria De Finibus Terrae, percorrendo
quella nei secoli era chiamata la “Via dei Pellegrini”, con stradine rurali ricche di cripte, cappelle e chiese.
Dopo cinque giornate di incontri, di riflessione e di redazione della “Carta di Leuca”, percorrendo un
itinerario, con un programma quotidiano di eventi, che ha interessato i territori di: Nardò, Aradeo, Matino,
Ugento, Alessano e S.Maria di Leuca (Castrignano del Capo), alle prime luci del giorno giungeranno sul grande
piazzale, annunciato dal cullare ritmico della risacca del Mediterraneo.

Alle ore 6.30 di sabato 14 Agosto, sul piazzale di S. Maria De Finibus Terrae e dopo un momento di
preghiera interreligiosa, sarà proclamata “Carta di Leuca 2021”, alla presenza delle autorità civili e religiose,
rappresentanti dell’imprenditoria e del terzo settore, da loro sottoscritta in diretta televisiva. Seguirà la
Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Gjergj META, Vescovo di Rrëshen (Albania) e al termine sono
previsti i saluti del Sindaco di Castrignano del Capo, Santo PAPA, del Prefetto di Lecce, Maria Rosa TRIO; della
Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Loredana CAPONE e il Discorso del Vescovo di Ugento – S.
Maria di Leuca, Mons. Vito ANGIULI.

Contrariamente dalle precedenti edizioni, dal 2016 al 2019, dove ogni anno parteciparono circa
trecento giovani, con esclusione della scorsa edizione svoltasi solo on line, all’evento internazionale, nel
rispetto del Protocollo sicurezza anti contagio Covid-19, nonostante le numerose adesioni, parteciperanno
solo trenta giovani provenienti dall’Italia e dai Paesi del Mediterraneo.

Mons. Vito ANGIULI in merito dichiara: “Carta di Leuca è ormai un appuntamento del Capo di Leuca
che sente la responsabilità di essere ponte tra Europa e Mediterraneo e custode del messaggio profetico di
don Tonino Bello. Siamo alla sesta edizione di quello che per noi è un laboratorio di futuro. Quest’anno
abbiamo voluto a tutti i costi realizzare l’evento in presenza anche ridimensionandolo e facendolo vivere solo
a 30 giovani, valorizzando in modo particolare il legame con l’Albania. Mediterraneo e pandemia saranno al
centro del percorso culturale che i giovani faranno dal 9 al 14 agosto, per vedere nel periodo che abbiamo
vissuto un invito a guarire gli sguardi per attivare insieme un nuovo e inedito processo di pace. Un evento che
quest’anno vede i giovani fare un cammino anche fisico da Nardò a De Finibus Terrae e fondamentale è stata
la collaborazione dei partner nazionali, dei Comuni interessati e della Diocesi di Nardò-Gallipoli con il Vescovo,
Mons. Fernando Filograna, che tutti ringrazio di cuore per il sostegno e la collaborazione ricevuti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.