• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Specchia

IL 7 E 8 MAGGIO SPECCHIA FESTEGGIA IL PATRONO SAN NICOLA DI MYRA

SPECCHIA – Si comunica che la Parrocchia “Presentazione Vergine Maria” di Specchia e il Comitato “Festa di San Nicola”, con il Patrocinio del Comune di Specchia, organizzano per i giorni 7 e 8 maggio prossimi, i solenni festeggiamenti in onore di San Nicola Vescovo, Patrono di Specchia.

nche se il rito bizantino e qualunque calendario, indicano che il 6 dicembre è il giorno dedicato a San Nicola, Vescovo di Myra, anche a Specchia, come in tante cittadine pugliesi, una tradizione secolare, vuole che ogni seconda domenica di maggio, venga festeggiato come patrono. Probabilmente, perché il 7 maggio 1087 le sue ossa furono saccheggiate da 62 tra marinai e commercianti di cereali, e portate a Bari dove, secondo la leggenda, il Santo Vescovo si era fermato nel suo pellegrinaggio verso Roma.

La devozione degli specchiesi è confermata dalla presenza della Chiesa di S. Nicola, di epoca bizantina, ubicata sull’asse Sud Est – Nord Ovest del paese, come prevedeva il culto di Bisanzio, che voleva la costruzione dell’abside rivolta nel punto esatto in cui sorgeva il sole nel giorno della festività del santo al quale la chiesa era dedicata. La liturgia bizantina, dove si affermava che l’Occidente era il luogo delle tenebre che doveva essere illuminato dal sole, voleva i luoghi sacri orientati verso l’equinozio, ponendo l’abside a est. Inoltre, nel luogo sacro specchiese è presente, alla base del catino, una finestrella che viene illuminata dai raggi del sole, proprio nei giorni vicini al 6 dicembre.

La storia locale non indica il periodo in cui gli specchiesi iniziarono a venerare San Nicola, neppure l’anno in cui lo elessero loro Patrono, ma certamente prima del 1587, come ci fa supporre la chiave di volta dell’omonima Chiesa, che riporta lo stesso anno e lo stemma di Specchia raffigurante il mandorlo. La presenza di immagini e statue all’esterno e all’interno dei luoghi sacri specchiesi, dimostrano che nei secoli che sono trascorsi, la devozione del Santo, originario dall’Asia minore, si è sempre più consolidata nella cittadina.

Per onorare il Patrono, quest’anno, il Comitato ha predisposto un programma ricco di novità, che prevede per tutta la giornata di sabato 7 maggio l’esibizione del Concerto Bandistico “Città di Gagliano del Capo”.

La sera, in Piazza del Popolo, illuminata dalla Ditta Torquato Parisi di Taurisano, alle ore 18.00 si svolgerà la solenne celebrazione eucaristica, presieduta dal Parroco Don Antonio De Giorgi e la consegna simbolica delle chiavi della città al Santo Patrono da parte del Sindaco Rocco Pagliara, alle ore 19.00 prenderà avvio la solenne processione, che attraverserà le vie principali del paese, con la statua in cartapesta raffigurante S. Nicola benedicente, realizzata probabilmente intorno al 1878. 

Al termine, sarà possibile ammirare uno spettacolare fuoco d’artificio sul Castello Risolo della Ditta Mega Donato di Scorrano,seguirà l’esibizione del Gruppo musicale “Anima Popolare Gruppo Folk 2000.

Nella mattinata di domenica 8 maggio è prevista la secolare “Fiera di San Nicola”, che si svolgerà in Piazza del Popolo e lungo le vie centrali di Specchia. La festa proseguirà nella serata con l’esibizione del Gran Concerto Bandistico “Orchestra dei Fiati di Finibus Terrae”, diretto dalla Maestra Irene Corciulo con la partecipazione straordinaria del coro lirico. 

 Per informazioni: Comitato “Festa di San Nicola” – Maisto Cosimo 328740301102

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *