• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Agricoltura, Giustizia, Salento

IL CONSIGLIO DI STATO ACCOGLIE LA TESI DEL POPOLO DEGLI ULIVI E CONFERMA: NESSUNA PROVA SULLA PATOGENICITÀ DELLA XYLELLA SUGLI ULIVI

Il Consiglio di Stato accoglie per la prima volta le richieste di sospensiva delle eradicazioni nella provincia di Lecce, relative a piante ritenute infette, presentate da 10 proprietari di uliveti di Trepuzzi, assistiti dall’avv. Mariano Alterio con la consulenza del prof. Nicola Grasso.

Nell’ordinanza n.478 del 2016, depositata in data 11.2.2016, la terza Sezione dell’organo posto al vertice della Giustizia amministrativa accoglie in pieno le tesi proposte dall’avv. Alterio, ravvisando la presenza di numerosi vizi nel procedimento:

1) i proprietari non sono stai informati che sui loro fondi si sono svolte verifiche e prelievi sulle piante senza contraddittorio;
2) nessuno degli interessati conosce le modalità di catalogazione e conservazione del materiale vegatale analizzato;
3) il sistema di individuazione delle piante da eradicare, con riferimento alle coordinate geografiche, rende incerta l’individuazione concreta delle piante in questione;
4) il termine di 10 giorni per dare esecuzione alle operazioni di eradicazione è troppo ridotto.

Infine il Consiglio di Stato fa proprie le tesi del GIP presso il Tribunale di Lecce affermando che mancano univoci risultati delle analisi sugli agenti patogeni responsabili della diffusione della malattia in questione.

SENTENZA CONSIGLIO DI STATO (LEGGI QUI)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *