Lavoro, Salento

IL REPORT SETTIMANALE ARPAL DELLE OFFERTE DI LAVORO NEL LECCESE DIVENTA A PORTATA DI CLIC

Il report si può scaricare al seguente link: https://drive.google.com/file/d/19FJ1uddbMDywm-B-OeW4XGyTllySIUw2/view?usp=sharing

SALENTO – Un report a portata di clic: da questa settimana, le offerte di lavoro inserite nel report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego dell’Ambito territoriale di Lecce di Arpal Puglia diventano “cliccabili”, per consentire il rinvio diretto al portale lavoroperte.regione.puglia.itUn modo per agevolare l’utente nella ricerca: basta cliccare sul codice offerta per collegarsi direttamente al relativo annuncio presente sul sito. Da lì, poi, si può presentare direttamente la propria candidatura tramite lo stesso portale (procedura riservata a chi ha lo Spid) oppure scaricare il modulo da compilare e inviare via mail ai Centri per l’Impiego. Si può rispondere ai diversi annunci, inoltre, anche presentandosi direttamente agli sportelli, dove gli operatori Arpal supporteranno l’utenza nella compilazione delle domande.

In questa settimana, nel territorio della provincia di Lecce, sono 939 i lavoratori che le aziende cercano a fronte dei 1.057 della scorsa settimana: i Centri per l’Impiego stanno lavorando a tamburo battente nel supportare le imprese nella ricerca di personale e per dar loro risposte nel più breve tempo possibile. Rispetto a sette giorni fa, a fronte di un leggero decremento delle posizioni aperte (-11,2 per cento) si registra, invece, un aumento degli annunci, che passano da 136 a 151 (+11 per cento): significa che sempre più aziende vogliono usufruire del servizio pubblico di incontro domanda-offerta. Sono tre le offerte di lavoro all’estero, promosse tramite la rete Eures: si cercano educatori ed educatrici per asili nido e scuole dell’infanzia cattoliche in Germania e un comunicatore con esperienza in Belgio ed è alle porte la fiera europea del lavoro online per i settori Ict e Technology. Si contano, poi, due offerte riservate esclusivamente ai soggetti appartenenti alle categorie protette ex art.18 L. 68/99 e a persone con disabilità. Sul fronte turismo e ristorazioneriprendono ad aumentare le richieste di personale, passando da 599 a 618 lavoratori ricercati. Da questa settimana, le vacancy di questo settore sono suddivise anche per aree geografiche, per rendere più spedita la consultazione del report: la maggior parte delle offerte si concentra nel nord Salento (313 addetti ricercati) e sulla costa ionica (203), ma importanti sono anche i numeri del Capo di Leuca (71), dove il territorio di Ugento fa da traino. Seguono il versante adriatico (18 lavoratori da assumere) e l’entroterra (13). Nel commercio, sono disponibili 82 posti; 18 le possibilità di impiego in ambito sanitario e di servizi alla persona; 68 nel settore costruzioni; 78 in quello delle pulizie. Nei trasporti si cercano 17 lavoratori; 8 nel settore ambiente e territorio; 7 in agricoltura e agroalimentare; nel tessile 4; nell’industria del legno 13; nel metalmeccanico 153 nell’artigianato; 2 gli addetti da assumere in ambito amministrativo e 4 in quello informatico.

Per candidarsi alle offerte, come detto, è necessario consultare il portalelavoroperte.regione.puglia.it ol’app “Lavoro per te Puglia”. Per pubblicare gli annunci o per rispondere a quelli attivi, aziende e cittadini possono rivolgersi ai dieci Centri per l’Impiego dell’Ambito di Lecce, aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (per info e contatti:www.arpal.regione.puglia.it).

https://drive.google.com/file/d/19FJ1uddbMDywm-B-OeW4XGyTllySIUw2/view?usp=sharing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.