• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Eventi

IL SALENTO QUESTA SERA S’ILLUMINA DI MENO…

Anche quest’anno la Rete Provinciale dei Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi, sostenuta dalla Provincia di Lecce e dal Comitato Provinciale Unicef, s’illuminerà di meno.

Grazie alla sensibilizzazione dei Consigli comunali baby, infatti, sono ben 37 (l’anno scorso erano 19) i Comuni salentini che parteciperanno domani, venerdì 19 febbraio alla giornata del risparmio energetico e della mobilità sostenibile “M’illumino di meno 2016”, lanciata e promossa su tutto il territorio nazionale dalla nota trasmissione di Radio 2 Rai Caterpillar.

Il Comitato Provinciale Unicef di Lecce e la Provincia di Lecce, che da molti anni coordinano i Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi con progetti che li aiutano a riflettere sui loro diritti fondamentali, a dare voce alle loro idee, a rendersi protagonisti sui temi della solidarietà, del rispetto di se stessi, degli altri, della Terra, hanno proposto e promosso anche quest’anno la partecipazione all’evento nazionale giunto alla dodicesima edizione, che è diventato una vera e propria Festa in cui il risparmio energetico è interpretato con eventi e manifestazioni a tema su tutto il territorio.

I 37 Consigli Comunali dei Ragazzi, sostenuti dai Comuni e dalle scuole, che hanno aderito a “M’illumino di meno 2016” sono: Acquarica del Capo, Alezio, Alliste, Bagnolo del Salento, Calimera, Campi Salentina, Cannole, Casarano, Copertino, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Guagnano, Lecce, Melendugno, Melissano, Martano, Martignano, Minervino di Lecce, Muro Leccese, Novoli, Palmariggi, Patù, Racale, Sannicola, San Pietro in Lama, Scorrano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia, Supersano, Surano, Surbo, Tiggiano, Trepuzzi, Tricase, Uggiano La Chiesa.

I Ragazzi e le Ragazze della Provincia di Lecce contribuiranno con il loro impegno e il loro entusiasmo a sensibilizzare la popolazione salentina su come e quanto è importante oggi porre la dovuta attenzione al risparmio energetico ed alla mobilità sostenibile, attraverso una miriade di iniziative che prenderanno vita in tutto il Salento.

Il ruolo della Provincia e dell’Unicef è quello di sostenere il Progetto, fornendo materiali informativi e mettendo in rete le loro esperienze.

Tra le numerosissime iniziative che animeranno i 37 Comuni salentini, solo per fare qualche esempio, ci saranno: spegnimento della piazza principale del paese (a Tricase è previsto lo spegnimento delle luci di Piazza Pisanelli e Piazza Cappuccini dalle 18:00 alle 22:00; A Corsano sara’ coinvolto anche dell’Istituto Comprensivo, Piazza San Biagio verrà spenta per 20 minuti e nella stessa piazza si resterà al solo chiarore delle fiaccole. ); giornata dell’acquisto intelligente; convegni, approfondimenti sull’importanza delle energie rinnovabili, distribuzione catalogo delle Buone Pratiche per risparmiare energia, riflessioni sull’importanza della mobilità sostenibile con esperti; spegnimento per un’ora delle luci in tutte le abitazioni e accensione di una candela da poggiare sui davanzali delle finestre come segno di adesione all’iniziativa; invito ad andare a scuola e nei luoghi di lavoro a piedi, in bicicletta e con tutti i mezzi di trasporto a basso impatto energetico; incontri per illustrare i principi di funzionamento dell’impianto fotovoltaico; letture sul sagrato delle chiese; invito a consumare prodotti a “Kilometro Zero”; spegnimento luci plessi scolastici e contemporaneo lancio di piccole mongolfiere; preparazione e produzione di cartelloni, poesie e canti sul tema nelle scuole; corteo dei ragazzi con fiaccole per le vie dei paesi; laboratorio sensoriale del gusto ad occhi bendati e promozione della “Settimana del risparmio Energetico”; attività di volantinaggio da parte dei ragazzi per sensibilizzare la popolazione sul tema del risparmio energetico; merenda a lume di candela; mostra fotografica sulla bicicletta; incontro a lume di candela dedicato alla lettura ed all’ascolto di poesie, con accompagnamento musicale dei ragazzi e delle ragazze; costruzione di una bicicletta che tramite una dinamo produce energia elettrica; riunione di tutti gli alunni nell’atrio della scuola intorno all’Urna degli impegni; dimostrazione di cottura di alimenti con forno solare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *