• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Attualità, Cronaca

LA CAMERA DI COMMERCIO DI LECCE: ATTENZIONE ALLE TRUFFE DEI BOLLETTINI INGANNEVOLI

Il diritto annuale, tributo che le imprese iscritte al Registro delle Imprese pagano annualmente, può essere versato tramite il modello per il pagamento delle imposte sui redditi F24.

SALENTO – Attenzione alle truffe: bollettini ingannevoli inviati agli utenti della Camera di Commercio

Informiamo gli utenti che periodicamente, spesso in occasione dell’iscrizione al Registro delle Imprese o nel periodo di versamento del diritto annuale, vengono spediti alle imprese dei bollettini di pagamento ingannevoli con diciture che possono far credere di essere inviati dalla Camera di Commercio.

Si tratta di iniziative commerciali private, del tutto estranee all’attività istituzionale della Camera di Commercio di Lecce e i versamenti di denaro richiesti sono relativi all’adesione di una proposta commerciale, finalizzata all’inclusione del nominativo dell’impresa in siti internet o cataloghi.

Esempi di diciture:
•    registro telematico imprese….riservato agli iscritti alla Camera di Commercio….
•    casellario unico telematico imprese … rilascio certificato di adesione con codice di attribuzione..
•    proposta di inclusione nell’elenco delle ditte….
•    registrazione marchi/brevetti in database privati
•    iscrizione al portale….riservato alle ditte iscritte a camera di commercio, industria, agricoltura ed artigianato (cciaa)
•    rilascio certificato di adesione con codice di attribuzione

Ricordiamo che il diritto annuale, tributo che le imprese iscritte al Registro delle Imprese pagano annualmente, può essere versato tramite il modello per il pagamento delle imposte sui redditi F24 oppure pagato telematicamente tramite la nuova piattaforma online PagoPA e non tramite bonifico bancario o bollettino postale. Il termine per questo pagamento coincide con quello per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha considerato queste iniziative come PUBBLICITÀ INGANNEVOLE in quanto chi le organizza non è in alcun modo collegato alle Camere di Commercio e svolge attività di pubblicazione e vendita di riviste e fogli informativi per fini di lucro. Gli utenti possono segnalare tali iniziative all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato   AGCM Tutela del Consumatore: http://www.agcm.it/consumatore.html

La raccomandazione in questi casi o simili è di prestare la massima attenzione e di verificare l’attendibilità della richiesta scrivendo all’indirizzo di posta elettronica cameradicommercio@le.camcom.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *