• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Istruzione, Tricase

TRICASE – LA PRIMARIA DI VIA APULIA VINCITRICE DEL CONCORSO “TRECENTO IN BANDO – VINCI UNO SCAFFALE PIENO DI LIBRI”.

TRICASEC’e’ anche la Primaria dell’Istituto Comprensivo Statale via Apulia di Tricase insieme ad altre 14 scuole tra le 90 vincitrici del premio di “Trecento in bando – vinci uno scaffale pieno di Libri”, nell’ambito del progetto “In Vitro”.

Le altre quattordici scuole salentine risultate vincitrici coi loro progetti sono: la Primaria Istituto Comprensivo Statale di Specchia, Istituto comprensivo “San Giuseppe da Copertino – polo 3” a Copertino, la scuola primaria di via Fiore a Presicce, il “Vittorio Bodini – polo 2” di Monteroni, scuola primaria di via D’Annunzio a Scorrano, quella di via Roma a Marittima di Diso, il Polo 1 di via Casa Savoia a Veglie,  le scuole primarie di Neviano, di San Cesario di Lecce, Il Polo 1 di via Colaci a Copertino e quello di via Gramsci a Monteroni, il “don Bosco” di Cutrofiano, il “Manzoni” di Aradeo, il “Falcone e Borsellino” di Zollino. 

Sui quasi 200 progetti inviati dagli istituti scolastici – dei territori selezionati per il progetto sperimentale In vitro (le Province di Biella, Ravenna, Nuoro, Lecce, Siracusa e la Regione Umbria) – la giuria ha individuato le 60 primarie e le 30 secondarie di I grado, distribuite in modo proporzionale nei territori di In vitro, che meglio hanno interpretato la richiesta, espressa nel bando, di elaborare un progetto di promozione della lettura.

Le 90 scuole riceveranno, in autunno, i libri che serviranno a supportare le attività di promozione della lettura programmate all’interno degli istituti scolastici. A queste stesse scuole verrà chiesto un resoconto sulle iniziative che saranno concretamente portate a termine con successo.

La partecipazione delle scuole è stata decisamente positiva e appassionata e molti sono stati i progetti che hanno risposto in modo efficace al maggior numero delle caratteristiche indicate nel bando:

  • Stimolare e diffondere il piacere della lettura;
  • Coinvolgere le famiglie e le comunità presenti nel territorio della scuola;
  • Integrare aspetti interculturali e multilinguistici;
  • Favorire l’innovazione nella didattica della lettura
  • Incoraggiare la convivenza pacifica e il dialogo fra le differenze, in ottica internazionale, interculturale e inclusiva.

Particolare attenzione è stata riservata alla capacità di fare rete, al coinvolgimento di studenti con disabilità, DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento) e agli aspetti multiculturali e multilinguistici.

Le 90 scuole vincitrici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *