• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Salento, Turismo

L’ASSUEFAZIONE AL DEGRADO!

Oggi, ma non solo oggi ero in coda, e stavo pensando che di questi tempi, luglio, agosto, tutti, chi piu’ chi meno siamo cittadini di SURANO e mi chiedevo se fare un salto in comune per richiederla. Perche’? Ma come perche’, quando si staziona per oltre 20 – 25 minuti al semaforo di SURANO, quello della 275 che gli ambientalisti non vogliono allargare nemmeno fino a Montesano Salentino, la cittadinanza di quel paese spetta di diritto, perche’ sempre di questi tempi per andare a Lecce o anche solo a Maglie tra andata e ritorno 50 minuti buoni li passi fermo li’ a goderti un PARCO COMMERCIALE bello, ma fatto senza alcun senso logico e un po’ di CAMPAGNA INCOLTA che attende qualche altro CAPANNONE,  che non guasta mai.

Vada per noi del posto che fra una bestemmia e l’altra ci siamo piu’ o meno abituati. Ora mettetevi nei panni di un TURISTA, di quelli nuovi che vogliono venire da noi, qui nel SUD SALENTO, prende l’aereo (oppure viene giu’ in auto) scende a BRINDISI, noleggia un’auto per arrivare a Tricase, Specchia, Alessano, S. Maria di Leuca ecc., si mette in viaggio, di fa la sua bella oretta di percorso e arriva al SEMAFORO DI SURANO e trova la CODA, ma non una coda normale, scorrevole, NO, trova una CODA che va dai 3 ai 4 Km di lunghezza e a passo d’uomo pure.

Come minimo pensera’ “CI SARA’ UN INCIDENTE” poi strada facendo capisce di essere in coda a causa di un semaforo e si chiedera’ “dove sono andato a cacciarmi?”, “Come mai non c’e’ una rotatoria che faccia scorrere il tutto”? E state certi che iniziera’ a pensare di essere capitato forse nel posto sbagliato. O meglio nel posto giusto con la gente sbagliata. O meglio ancora in un posto splendido, baciato dal SOLE, dal MARE, dal VENTO, dalla CULTURA, dalla GENTILEZZA, ma con gli amministratori ORRENDI, ma quelli si sa’ rispecchiano la volonta’ popolare e tant’e…

Gia’, la ROTATORIA, la PROVINCIA INTERMITTENTE che c’e’ e non c’e’ ne ha fatte a centinaia in tutto il Salento, non trova i soldi per tenere aperto PALAZZO COMI, ma ha i soldi per far GIRARE VUOTI GLI AUTOBUS DI SALENTO IN BUS IN NOME DEL TURISMO. L’ultima rotatoria grande quanto due campi di calcio a UTILITA’ ZERO e’ nata sulla Lucugnano – Montesano (sempre 275), per collegare la S.S. alla ZONA INDUSTRIALE DESERTA di Tricase – Specchia – Miggiano e a nessuno viene mai in mente che a dieci chilometri, piu’ avanti da oltre dieci anni ne basterebbe una piccola piccola, tonda tonda, UN GIRO DI COMPASSO SU UNA CARTINA, per mettere tutti d’accordo. Siamo cosi’ ASSUEFATTI E RASSEGNATI AL DEGRADO DI UNA POLITICA PREDATORIA E ARROGANTE che se dovesse arrivare qualcuno a farcelo notare gli diremmo “ma si, ma dai, noi siamo sempre stati cosi’, cosa vuoi che sia, i nostri ritmi di vita sono lenti, dove devi andare cosi’ di fretta, va bene, va tutto bene, andiamo a prenderci un bel caffe’ e non pensiamoci piu'”.  Quasi me ne dimenticavo e IL TURISTA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *