• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Salento, Sport

L’AURISPA CI PRENDE GUSTO: ESPUGNATA CANTÙ

I biancoazzurri si rendono protagonisti di una prestazione che rasenta la perfezione, conducendo il gioco con autorevolezza per tutti e tre i set disputati, non lasciando scampo alla squadra di casa, tra l’entusiasmo dei tanti tifosi giunti dai paesi limitrofi per sostenerli. Percentuali alte in tutti i fondamentali e pochissimi errori, ottima la correlazione muro-difesa, buona la ricezione con Lucas Salim bravo nella distribuzione del gioco e quasi sempre in grado di mandare a segno gli attaccanti.

Un‘Aurispa Alessano autorevole ed autoritaria: questa la squadra vista al Pala Parini di Cantù nel match odierno contro i padroni di casa. I biancoazzurri, di fronte a tanti compaesani giunti dalle zone limitrofe che li hanno sostenuto incessantemente per l’intero incontro,  giocano in maniera impeccabile in ogni fondamentale vincendo per 3-0 e conquistano tre punti fondamentali nella corsa verso la salvezza. L’Alessano è stata padrona del campo in tutte e tre le frazioni con Lucas Salim capace di mettere quasi sempre nella migliore condizione i suoi attaccanti per chiudere il punto. Argilagos, Cernic e Borgogno hanno attaccato con percentuali altissime, Piscopo e Muccio hanno dominato al centro toccando tanti palloni a muro e fermando gli avversari. Buona la prestazione anche di Bisanti in ricezione e Russo in difesa.

Inizio partita che vede i padroni di casa schierati con Gerosa e Caio a costituire la diagonale, Richards e Cominetti in banda, Alborghetti e Monguzzi al centro, Butti libero. Mister Mastrangelo si affida al sestetto titolare con Lucas Salim in regia, Argilagos contromano, Borgogno e Cernic schiacciatori, Muccio e Piscopo centrali, Bisanti e Russo ad alternarsi come libero.

Primo set con le due squadre che alternano buone trame di gioco ad errori evitabili; è Cantù a cercare di andare avanti trovando il break del 10-8, ma l’Aurispa pareggia subito (10-10), poi prova a sua volta il tentativo di fuga portandosi avanti 13-11; i canturini soffrono il servizio ospite, con Cernic che ne approfitta e con la battuta scava un solco tra le due squadre (18-13). Il vantaggio ospite aumenta per il +6 (22-16) per un fallo in palleggio fischiato contro Cantù; i biancoazzurri non si disuniscono e conducono in porto la frazione, imponendosi per 25-18 dopo 22 minuti di gioco, con Piscopo che mura Caio per il punto decisivo.

Secondo parziale con Alessano che trova subito il 3-1, ma stavolta Cantù reagisce prontamente raggiungendo l’avversario sul 4 pari, per poi andare avanti di un punto (5-4). Ci riprova l’Aurispa che col solito Cernic trova il punto del 9-7, ma Cantù reagisce e trova la parità sull’11-11; nuovo tentativo ospite con Piscopo che con una fast e un ace permette alla sua squadra di condurre 14-12, ma una pipe di Richards e due ace di Cominetti ribaltano la situazione per il 15-14 canturino. L’Aurispa però è in giornata e recupera il punto di svantaggio, poi il capitano trova il punto del 19-17 e dà il la all’accelerata decisiva che permette ai biancoazzurri di imporsi per 25-19, con Argilagos che spinge l’ultimo pallone in campo canturino dopo 22 minuti di gioco

Terza frazione all’insegna della perfetta parità con le squadre che lottano punto a punto; l’Aurispa trova il doppio vantaggio con un errore in attacco di Richards (9-7); ancora il laterale australiano sbaglia in diagonale e regala il +3 ai biancoazzurri (11-8), seguito da un muro di Borgogno per il 12-8. La squadra di casa non molla e si rifà sotto raggiungendo il -1 (12-13), ma un “rigore” di Lucas Salim e due muri (di Muccio e Cernic) ristabiliscono le distanze (16-12 Alessano); è ancora un muro (Argilagos ferma Richards) a permettere all’Alessano di incrementare ulteriormente il vantaggio (19-15). Cantù non riesce più a rientrare in gioco e l’Aurispa conduce in porto set e partita imponendosi ancora per 25-19, con l’ultimo punto regalato dai padroni di casa dopo 24 minuti.

Il tabellino:

Pool Libertas Cantù: Monguzzi 4, Butti (L), Cominetti 11, Riva n.e., Boffi (L) n.e., Mazza 1, Cordano, Richards 9, Gerosa, Alexandre De Oliveira Caio 17, Laneri n.e., Alborghetti 2, Olivati. All. Della Rosa, ass. coach Redaelli.

Ace 3, B.S. 8, Muri 5. Ric.: pos. 48%, perf. 17%. Att. 47%

Aurispa Alessano: Muccio 4, Marzo n.e., Cernic 13, Lucas Salim 2, Bonante n.e., Bulfon n.e., Torsello n.e., Baldari n.e., Russo (L), Borgogno 11, Argilagos 15, Piscopo 12. All. Mastrangelo, ass. coach Bramato.

Ace 3, B.S. 8, Muri 10. Ric.: pos. 64%, perf. 30%. Att. 61%

Arbitri: Curto Giuseppe della sezione di Gorizia e Del Vecchio Federico della sezione di Treviso.

Parziali: 18-25; 19-25; 19-25. Durata set: 22‘; 22‘; 24‘.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *