• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Agricoltura, Economia, Politica, Salento

L’Italia finanzia il piano olivicolo pakistano con 20 milioni di euri lasciando marcire i suoi uliveti!

La notizia purtroppo e’ vera. L’Italia partecipera’ con 20 milioni di euro, il suo know how, la sua assistenza tecnica e la sua formidabile formazione allo sviluppo del nascente settore olivicolo pakistano.

Si avete letto bene. E’ La stessa Italia che ha in casa un problema gigante chiamato Co.di.ro. o disseccamento rapido dell’Ulivo che non riesce o non vuole risolvere.

La stessa Italia che viene intimata dalla Corte di Giustizia Europearimuovere tutte le piante, e quindi tutti gli Ulivi, potenzialmente infettati dal batterio Xylella Fastidiosa, anche se non presentano sintomi, qualora si trovino in prossimità di piante infette. LEGGI QUI.

I nostri governanti invece di pensare a risolvere o cercare di capire perche’ gli ulivi del Salento stanno seccando in seguito a non si sa bene cosa, invece di investire seriamente sul problema che fanno???

Investono tramite la cooperazione internazionale in Pakistan!!! Incredibile vero?! I nostri esperti seguiranno per ben un anno e mezzo la crescita dell’olivicoltura pakistana.

Questa notizia mette bene in evidenza il fatto che chi ci governa non e’ interessato a risolvere o sviluppare alcunche’ nella nostra penisola. Un paese che aggiunge i suoi 20 milioni ai 17 milioni del Pakistan e contemporaneamente investe in casa sua solo 32 milioni di euro nel settore olivicolo non e’ un paese normale. Non c’e’ altro da dire o aggiungere, degni governanti di una Repubblica delle Banane, con tutto il rispetto per le banane.

Di seguito la notizia:

“Il Pakistan spenderà per il proprio piano olivicolo più di quanto previsto dall’Italia per il proprio.

Nel complesso le risorse messe a disposizione del nascente settore olivicolo pakistano saranno 37 milioni di euro, contro i 32 dell’Italia.

Sarà però proprio l’Italia a contribuire maggiormente al piano olivicolo nazionale pakistano con 20 milioni di euro, per l’assistenza tecnica e la formazione.

Ad annunciarlo è stato l’ambasciatore italiano in Pakistan, Stefano Potecorvo, dopo una riunione con il Ministro dello sviluppo economico pakistano, Ahsan Iqbal.

La crescita dell’olivicoltura pakistana sarà seguita da una delegazione di esperti italiani che si fermeranno nel Paese asiatico un anno e mezzo. Secondo l’ambasciatore italiano: “”il progetto fornirà interessanti opportunità per la formazione degli agricoltori pakistani sulla coltivazione degli olivi.”

Secondo i programmi del governo del Pakistan il piano olivicolo servirà a piantare 50.000 acri di oliveti fino al 2025.

Il Ministro Iqbal ha ringraziato il governo italiano per il contributo affermando che “l’assistenza tecnica dell’Italia è vitale per il successo del progetto”.

Leggi qui l’intervista all’ambasciatore italiano in Pakistan Stefano Pontecorvo

Fonte notizia: Teatronaturale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *