Attualità, Curiosita', Salento

LO SAPEVATE? LECCE E BRINDISI SONO TRA LE CITTA’ PIU’ FELICI D’ITALIA

È il Salento uno tra i posti più felici d’Italia. Così decreta l’indagine che ha analizzato circa 40 milioni di messaggi su Twitter raccolti quotidianamente da «Voices from the blogs» per produrre l’indicatore iHappy.

Clicca QUI per scaricare l’eBook di iHappy 2014

Subito dopo il vertice della classifica, che vede Cagliari eletta capitale della felicità 2014, al secondo posto troviamo Lecce (67,1%), fulcro culturale del Salento, nota come «la Firenze del Sud». Nella città di antiche origini messapiche, i resti archeologici della dominazione romana si mescolano alla ricchezza e all’esuberanza del barocco. Tre posizioni più in basso, al quinto posto ecco Brindisi (65,85). Il capoluogo pugliese, conosciuto come «Porta d’Oriente», sin dall’antichità è stato un crocevia di culture e genti. Gli antichi borghi dominati da fortezze difensive e le torri di avvistamento raccontano ancora oggi la storia legata a Federico II di Svevia e alla dominazione angioina. Con un indice del 65,2%, Bari si posiziona al settimo posto della classifica delle città più felici. Nessun’altra città pugliese nella classifica che si ferma a sole venti città.

L’ebook con la mappa della felicità in Italia, pubblicato proprio in occasione della Giornata internazionale della felicità, può essere scaricato gratuitamente e in esclusiva su Corriere della Sera.it. Contiene l’analisi completa dei dati estrapolati dai tweet. Tra le curiosità, i giorni più felici del 2014 sono stati il primo giugno, quando Cesare Prandelli presentò la lista dei calciatori azzurri convocati per i Mondiali, e il 28 settembre, con l’abbraccio in piazza San Pietro tra papa Francesco e Benedetto XVI. Le date più infelici sono invece il 22 ottobre, giorno dell’attacco terroristico al parlamento canadese, il 31 ottobre, giorno dell’assoluzione degli imputati per la morte di Stefano Cucchi, e il 23 agosto, con la morte in mare di quasi 200 migranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *