Cronaca, Salento

MANDAVA MESSAGGI A SE STESSO FINGENDOSI VITTIMA: 48ENNE DI S.M. DI LEUCA AI DOMICILIARI PER AVER PERSEGUITATO LA SUA EX.

Ha messo in scena una finzione di non poco conto anche davanti alle Forze dell’ordine, ma non l’ha fatta franca.


I militari dell’ Aliquota Operativa della Compagnia di Gallipoli, coadiuvati dai colleghi della Stazione di Castrignano del Capo hanno oggi tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare,Massimo Micheli, 48enne di Santa Maria di Leuca, con l’accusa di atti persecutori e calunnia.

Le indagini partirono da una serie di denunce presentate dalla ex compagna di Micheli la quale denunciava che l’ex compagno la stava riempiendo di sms e telefonate minatorie, nelle quali la minacciava di morte e prometteva addirittura di suicidarsi.Non contento, però, l’uomo aveva intensificato il suo fare minaccioso quando aveva saputo che l’ex compagna stava frequentando un altro uomo. Non riuscendo ad allontanarlo con le raffiche di sms e telefonate, il 48enne si era presentato, in più occasioni ed in diversi comandi dei Carabinieri e della Finanza, per denunciare sia l’ex compagna che il suo nuovo partner.

Accusava quelle che erano in realtà le sue vittime di essere loro i veri stalker, presentando telefonate e messaggi che, nel racconto, provenivano dall’ex compagna.
Le indagini dei Carabinieri di Gallipoli, che hanno messo ilfocus sull’analisi del traffico telefonico di tutte le utenze prese in considerazione, hanno portato a scoprire che Micheli, con una scheda intestata all’ex compagna, si inviava sms e faceva telefonate per attribuirle alla stessa.

Inevitabile il deferimento in stato di libertà e l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’uomo.

Sia il Pubblico Ministero, Dott. Massimiliano Carducci che il GIP Alcide Maritati hanno condiviso quanto descritto dai carabinieri ed hanno richiesto ed emesso un’ordinanza di custodia cautelare. Nel pomeriggio sono scattati gli arresti domiciliari per l’uomo, con il divieto assoluto di frequentazione e contatto con l’ex compagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.