Salento

MARITTIMA DI DISO CROLLA LA SCOGLIERA IN LOCALITA’ “BOCCA DELL’INFERNO”

MARITTIMA DI DISO – A Marina di Marittima chi per anni ha preso il sole sul bordo della scogliera o ha steso asciugamani e teli da mare dovrà cambiare abitudini o posto. Uno dei punti più suggestivi e frequentati del litorale del Sud a seguito dell’ultima mareggiata è letteralmente collassato, aprendo una ferita che ha tagliato in due la scogliera a strapiombo sul mare. Parliamo di località Chianca liscia nelle adiacenze dell’insenatura che guarda verso l’imbocco del porticciolo della marina di Andrano. Il punto che i residenti del posto chiamano la “bocca dell’inferno”.

La scoperta è non solo inquietante di per sé, ma addirittura sorprendente perché solo oggi si scopre che sotto quel punto dove giocavano i bambini con le loro famiglie c’era il vuoto, messo in luce solo oggi dall’azione erosiva del mare.

La scogliera che per mezzo secolo qualcuno ricorda uguale a se stessa ha cambiato faccia, dimostrando in modo ahinoi ecletante che non solo la falesia tufacea è soggetta a distaccamenti di pezzi di parete, ma anche la scogliera e la roccia calcarea possono all’improvviso cedere.

La fortuna è che spesso questi eventi si verificano nella stagione fredda e non d’estate, ma nessuno può escludere il verificarsi di certi episodi. Nessuno può immaginare cosa avrebbe significato l’evento che abbiamo documentato se fosse accaduto in pieno giorno a luglio o ad agosto.

Lo stesso discorso vale per l’intero tratto costiero che va tenuto sotto osservazione evitando inutili e dannosi allarmismi ma anche il rischio peggiore di sottovalutazione.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.