Agricoltura, Cultura, Eventi, Salento

ORIA: GIOVEDI’ 16 LUGLIO ORE 18,00 FUORI LA MAFIA DELLA XYLELLA DALLO STATO ITALIANO!

Grande manifestazione-fiaccolata giovedì a Oria per chiedere e gridare: FUORI LA MAFIA DELLA XYLELLA DALLO STATO ITALIANO! Raduno di cittadini e autorità pubbliche nella piazza del paese, ore 18:00.

Con i raggi del sole concentrati o sfregando dei legni d’ulivo si accenderà il fuoco e da qui una antica lucerna in creta ad olio d’oliva, dalla quale il fuoco sarà propagato alle candele di tutti i tantissimi partecipanti. Poste sul capo di ognuno reciprocamente coroncine intrecciate di verdi fronde d’olivo tagliate poco prima, partirà la silenziosa marcia che si dirigerà verso i i sacri oliveti vilipesi esecrabilmente dalla avvelenante strage criminale sacrilega degli Olivi, strage vilmente compiuta il 7 luglio scorso! Luoghi dove assolutamente si deve tornare a piantare al più presto olivi delle nostre tradizionali cultivar sotto attacco in questa meschina maxi frode internazionale che si avvale del cavallo di troia fantomatico e bioterroristico della cosiddetta xylella, per un altamente criminale tentato colpo di stato all’ agroalimentare italiano, per un attentato immane progettato contro la nostra natura, cultura e paesaggio, per la cancellazione delle nostre millenarie libertà naturalistiche insieme alla nostra salute! 

Tutto questo deve al più presto finire, la manifestazione di Oria è rivolta URBI ET ORBI per far sapere, smascherare agli occhi del mondo, tutta la frode pseudo-scientifica con trame internazionali della “Xyllella”, per un trionfo di Atena Nike, nei giorni in cui nella città salentina di Castro, sulla sua rocca protesa sul mare, riappare quasi miracolosamente alla luce, dalla terra, negli scavi archeologici in corso, una grande colossale statua muliebre che vegliava sulla nostra terra d’ulivi, la dove pare vi fosse il santuario della dea Atena-Minerva donatrice, secondo il mito antico, del potere dell’ Ulivo, ad essa albero sacro, agli uomini del bacino del Mediterraneo. Atena anche dea della Saggezza, simbolo di quella Scienza vera oggi offesa e seviziata in catene dagli xylellisti mistificatori autori della frode e responsabili di questi crimini. Scienza, pensiero scientifico che ha nel Sud Italia Magno Greco una delle sue patrie storiche, e che la grande mobilitazione dei salentini contro il bieco affare xylella mira a difendere massimamente e a far trionfare di nuovo! La scienza cessa di essere scienza quando la si usa e distorce per dividere e per spargere paura a fini di controllo e di potere, esattamente quanto sta avvenendo con il “mal affaire xylella”! 

Nel Salento ancora oggi le chiese cristiane son templi di pietra nei quali immancabile è all’interno la presenza del sacro olio prodotto dalle sacre olive dei millenari, quasi immortali, ulivi. L’ Ulivo quanto di più vicino concettualmente vi sia nel bacino del Mediterraneo ad un Dio! Al termine della fiaccolata di Oria si giungerà, con le autorità religiose, i bambini, gli anziani contadini, tutti insieme, con le autorità politiche locali e regionali convenute, nelle aree offese dalla barbarie stragista biocida! Per la massima affermazione delle libertà naturalistiche del popolo salentino, del diritto alla salute, alla cultura, al paesaggio, contro gli assurdi meschini divieti dei rimpianti di tante nostre specie di piante e cultivar naturali e domestiche, con la scusa furba della fantomatica Xylella, contro i vari biocidi e le chimicizzazioni tentate nei piani detti anti-xylella, la grande manifestazione è volta ad ribadire la massima necessità per il trionfo della Vita e della Giustizia della cancellazione dello spregiudicato regime xylellista! Fondamentale pertanto l’incoraggiamento civico che con questa manifestazione si vuole dare popolarmente alla Magistratura che sta indagando per smascherare e fermare questa palese pericolosa criminale maxi frode con diramazioni internazionali. Fuori dal nostro Stato Italiano la mafia della cupola xylellista!

INVITIAMO A MANIFESTARE – Il Presidente della Regione Puglia, la giunta regionale e il consiglio regionale; – i Sindaci, le giunte comunali e i rispettivi consigli comunali di tutta la Puglia; – le Diocesi pugliesi; – i Prefetti delle provincie pugliesi; – associazioni, movimenti e liberi cittadini. I partecipanti si incontreranno dinanzi al Municipio di Oria intorno alle ore 18:00, e da qui si muoveranno lungo un percorso che attraversando il Comune, raggiungerà “contrada Frascata”, concludendosi presso il presidio “Oria Resiste”. Una fiaccolata pacifica, cui sono invitati tutti a partecipare, non solo per protestare contro un Piano di distruzione del territorio e della salute, ma anche per testimoniare che il Salento è abitato da uomini, donne e bambini che vogliono continuare a vivere circondati dai loro patriarchi monumentali. #difendiAMOgliulivi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *