• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Politica, Tricase

PALAZZO COMI: PREVALGA IL BUON SENSO

“La scelta di unire Palazzo Comi di Lucugnano al Circolo Cittadino di Lecce, nell’affidamento trentennale a terzi, non è stata certo felice. Così come non è stata felice la scelta di limitare la possibilità di concorrere solo agli iscritti nel registro delle imprese”.

È stata questa la premessa del mio intervento nell’odierna seduta della VI Commissione consiliare.

Preso atto della volontà del Presidente Gabellone di portare a compimento la procedura di assegnazione di entrambi i beni e considerato che la Commissione non ha la competenza istituzionale di annullare o sospendere il bando provinciale, ho proposto di invitare il Presidente Gabellone ad adottare ogni idonea misura per la tutela del patrimonio del poeta di Lucugnano e per l’impegno del futuro concessionario a stringere un protocollo d’intesa con il Comune di Tricase nella gestione di Casa Comi. Almeno, in questo modo, l’Amministrazione Comunale avrà il polso della programmazione del futuro del Palazzo e ne diverrà partner attivo. D’altro canto l’assegnatario, che magari ha partecipato alla gara più per la presenza del Circolo Cittadino che di Palazzo Comi, ha tutto l’interesse di condividere con il territorio, e quindi a non contrapporsi con esso, le scelte gestionali di Casa Comi.

Solo così, attraverso una sua partecipazione attiva, il Comune di Tricase darà voce anche al mondo associazionistico che tanto si è distinto nella difesa storica e culturale del prestigioso Palazzo. 

È imprescindibile, infatti, che un bene comune come Casa Comi vada ad amalgamarsi con le aspettative, le esigenze e la promozione culturale e storica del Capo di Leuca.

Il Presidente Pisicchio, precisato il ruolo della Commissione, ha proposto, con la condisione di tutti i componenti, di rivolgere al Presidente Gabellone questo atto di raccomandazione. Auspico però che il livello di attenzione da qui in avanti resti alto da parte di tutti.

Ernesto Abaterusso – Consigliere regionale PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *