• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Pallavolo

PALLAVOLO A/2 – AURISPA ALESSANO: NETTO PASSO INDIETRO IN TERRA LAZIALE.

A Monterotondo i biancoazzurri sono vittime dei propri errori, soprattutto nei momenti decisivi, cedendo per 3-0 contro la squadra di mister Spanakis. Piazza e compagni poco incisivi in attacco, nonostante la buona ricezione. Tra le fila rossoblù ottima prova del rientrante Da Silva, autore di 23 punti

L’Aurispa Alessano fa un vistoso passo indietro rispetto a domenica scorsa e cede in maniera netta per 3-0 al cospetto del Civita Castellana. Partita, quella biancoazzurra, costellata da troppi errori e da un attacco poco efficace, che paga la giornata no di Jeliazkov, costretto in settimana ad allenarsi poco per alcuni problemi fisici. Anche Piazza non si è espresso al meglio, non sfruttando una ricezione che comunque è stata superiore in percentuale a quella avversaria. In casa Civita grande prestazione del rientrante Da Silva; l’opposto brasiliano è stato il migliore in campo siglando 23 punti e trascinando la sua squadra alla vittoria.

Con la direzione dei signori Lorenzo Mattei della sezione di Macerata e Nicola Traversa della sezione di Bari, Mister Spanakis torna a schierare la miglior formazione con Paolucci palleggiatore, Da Silva Costa opposto, Marinelli e Puliti laterali, Alborghetti e Menicali centrali, Cesarini libero. Aurispa Alessano con Piazza in regia, Jeliazkov contromano, Bolla e Cernic schiacciatori, Piscopo e Torsello al centro, Bisanti in ricezione e Russo in difesa nel ruolo di libero.

Inizio primo set con Civita che approfitta di due errori dei biancoazzurri per portarsi sul 3-1, ma l’Aurispa reagisce e pareggia subito i conti con Jeliazkov e un muro di Piscopo. Nuovo allungo dei padroni di casa (5-3), ma Piscopo e compagni ribaltano la situazione con un parziale di 3-0 (6-5). Le due squadre rimangono incollate nel punteggio e al tempo tecnico i padroni di casa sono avanti 12-11. Al rientro un muro di Marinelli e un attacco out di Jeliazkov portano Civita sul 14-11, costringendo mister Bramato a ricorrere al discrezionale. Da Silva piazza l’ace del 16-12 per i rossoblù, poi accompagnata fischiata a Piazza ed è 17-12. I biancoazzurri commettono qualche errore di troppo in battuta ed attacco, mentre Civita, soprattutto con il suo opposto, non perdona: il risultato è che i padroni di casa volano sul 24-17; è ancora Da Silva, al secondo tentativo, a mettere giù il pallone del 25-18 dopo 22 minuti di gioco.

Il secondo parziale comincia con le squadre che si inseguono punto a punto, anche se entrambe sono molto fallose; è un muro di Piscopo a dare il +2 all’Aurispa (8-6), vantaggio che i biancoazzurri conservano fino al tempo tecnico (12-10). Jeliazkov sigla il 13-10, poi Civita si rifà sotto con Da Silva e Lucidi (12-13); Cernic mura Da Silva per il 17-14 Aurispa, ma i padroni di casa non mollano e raggiungono la parità (18-18) con Da Silva che mette in difficoltà con il suo servizio la ricezione biancoazzurra. L’opposto brasiliano piazza l’ace del sorpasso, poi Jeliazkov spara fuori per il 20-18 Civita. L’Alessano trova la parità con una fast di Torsello e un attacco out di Da Costa (22-22), ma i rossoblù si portano sul 24-22, ancora con Da Silva e un errore al centro di Torsello, e sull’azione successiva sfruttano l’invasione a rete di Piazza per mettere le mani anche sul secondo set: 25-22 in 25 minuti.

Terzo set con Bisanti in pianta stabile nel ruolo di libero; i padroni di casa fanno subito la voce grossa portandosi sul 3-0; il vantaggio aumenta con l’implacabile Da Silva (6-2), poi l’Aurispa accorcia per il 4-6, ma ancora il brasiliano piazza due attacchi vincenti e ristabilisce nuovamente le distanze tra le due squadre (8-4). I biancoazzurri sembrano sulle gambe e un ace di Menicali porta le squadre al tempo tecnico con i rossoblù avanti 12-7. Al rientro Civita incrementa il vantaggio portandosi sul 14-7; mister Bramato inverte la diagonale inserendo Pellegrino e Marzo per Jeliazkov e Piazza, nel tentativo di dare una scossa alla squadra. Dopo un errore in battuta di Menicali, Marzo trova l’ace per il 9-14; la squadra biancoazzurra si porta sul -3 (12-15), ma è un fuoco di paglia perché Civita si riprende il +5 per il 19-14. La partita è ormai segnati con i padroni di casa che sono bravi a gestire il vantaggio accumulato e a chiudere la terza frazione con il punteggio di 25-19 in 25 minuti , con il subentrato Sacripanti che sigla il punto decisivo con una battuta velenosa che la ricezione biancoazzurra non riesce a gestire.

Il tabellino:

Globo Scarabeo Civita Castellana: Paolucci, Da Silva Costa 23, Marinelli 14, Puliti 7, Alborghetti 3, Menicali 4, Cesarini (L), Sacripanti 1, Tataru, Rau, Marsili n.e., Santilli n.e., De Matteis n.e. All. Spanakis, ass. coach Pastore.

Ace 5, B.S. 13, Muri 8. Ric.: pos. 62%, perf. 38%. Att. 57%

Aurispa Alessano: Piazza, Jeliazkov 8, Cernic 6, Bolla 9, Piscopo 12, Torsello 3, Bisanti (L), Russo (L), Marzo 3, Pellegrino, Muccio n.e. All. Bramato Li., ass. coach Bramato Lu.

Ace 4, B.S. 9, Muri 8. Ric.: pos. 75%, perf. 40%. Att. 41%

Arbitri: Lorenzo Mattei della sezione di Macerata e Nicola Traversa della sezione di Bari

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *