• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Pallavolo

PALLAVOLO A/2 – AURISPA ALESSANO TERZA VITTORIA IN CASA, BATTUTO IL BRESCIA 3 – 1

Al Palasport di Tricase arriva la terza vittoria casalinga consecutiva con lo stesso punteggio; questa volta i biancoazzurri hanno avuto la meglio contro un Brescia che ha spesso messo in difficoltà la ricezione dei padroni di casa. La chiave della vittoria è stata l’ottima vena realizzativa di Jeliazkov, Bolla e Cernic

L’Aurispa Alessano si abbona al 3-1; con questo punteggio capitan Mazza e compagni regolano un ostico Brescia dopo quasi due ore di gioco. I padroni di casa sono stati capaci di giocare una buona pallavolo, reagendo soprattutto nei momenti di difficoltà, quando Cisolla e compagni, con la loro insidiosa battuta flot, hanno messo sotto pressione la ricezione biancoazzurra. L’Alessano alla fine ha avuto la meglio sull’avversario per le alte percentuali in attacco del solito Jeliazkov, di Cernic, e di Bolla. Soprattutto il laterale ligure ha forse disputato la miglior partita da quando è ad Alessano.

L’Aurispa Alessano, che deve rinunciare all’infortunato Torsello, si schiera con Piazza in regia, Jeliazkov opposto, Bolla e Cernic di banda, Muccio e Piscopo centrali, Bisanti libero. Mister Zambonardi manda sul parquet Tiberti al palleggio, Bisi contromano, Rodella e Cisolla in posto 4, Norbedo e Agnellini al centro, Fusco libero.

Inizio di gara molto equilibrato, ma caratterizzato da qualche errore di troppo, soprattutto in ricezione, su entrambe i fronti. Le squadre comunque si affrontano a viso aperto e annullano tutti i tentativi di fuga avversari. Al primo tempo tecnico è Brescia ad essere avanti di un punto (12-11). Al rientro un’invasione fischiata a Piazza e un muro di Agnellini su Jeliazkov portano gli ospiti sul 14-11, ma l’Aurispa accorcia subito per il 13-14. Brescia scappa di nuovo avanti 17-14, ma Cernic vanifica il nuovo tentativo di fuga dei lombardi con una serie di battute che mettono in difficoltà la ricezione ospite (17-17). Al laterale alessanese risponde subito il suo ex compagno di Nazionale Cisolla, che col suo servizio riporta i suoi avanti di 3 (17-20). Il set entra nella fase calda con l’Alessano che riesce prima a riagguantare il pari (21-21), poi con un ace di Jeliazkov si porta avanti 22-21. Un muro di Piazza regala il +2 ai biancoazzurri, ma Brescia reagisce e pareggiando i conti (23-23). Un diagonale di Bolla regala il primo set point all’Aurispa, annullato però da Bisi. Cernic regala una nuova possibilità alla sua squadra con un diagonale vincente; ci pensa Jeliazkov a chiudere il parziale con un attacco sporcato dal muro avversario (26-24), che dopo 32 minuti, porta l’Alessano sull’1-0.

Il secondo set si apre con il baby Sorlini che piazza due ace, portandosi i suoi sul 2-0. L’Alessano soffre in ricezione e gli uomini di mister Zambonardi scappano sul 4-1. Brescia sembra essere più convinta dei propri mezzi e continua a forzare il servizio creando ancora problemi nella ricezione biancoazzurra, arrivando a condurre 8-4. Un buon turno in battuta di Bolla (anche un ace per lui) riporta sotto l’Aurispa (7-8). Al tempo tecnico però gli ospiti ritrovano il +3 con Tiberti che mura un attacco da posto quattro di Jeliazkov. Al rientro i lombardi incrementano ulteriormente il vantaggio con due muri consecutivi (15-10) e mister Bramato corre ai ripari chiamando il discrezionale. L’Alessano continua a soffrire al servizio e il Brescia vola sul 17-12. I biancoazzurri tentano di rientrare nel set, ma gli ospiti sono più determinati e scappano sul 23-17. Ci pensa Tiberti con un tocco di seconda intenzione a chiudere il parziale 25-20 dopo 24 minuti di gioco.

Terzo set con Alessano ancora in difficoltà in ricezione e Brescia avanti 4-2. E’ ancora Jeliazkov a suonare la carica e a ribaltare il risultato per il 7-6 Aurispa; un ace di Cernic regala l’ottavo punto ai padroni di casa. In questa fase è Bolla ad essere più incisivo in attacco e un suo attacco porta l’Aurispa al tempo tecnico in vantaggio 12-9. Al rientro Brescia riesce ad annullare il vantaggio dei padroni di casa raggiungendoli sul 13 pari. L’equilibrio si rompe con Muccio che piazza due muri consecutivi consentendo alla sua squadra di andare sul 21-18. Cisolla e compagni accorciano le distanze a -1 (21-22), ma l’Aurispa ha ormai il set in pugno; ci pensa Bisi, con un attacco out a regalare il punto del 25-22 dopo 28 minuti.

Il quarto parziale comincia ancora con le squadre che lottano punto a punto. Sul 9 pari l’Aurispa accelera con un attacco in diagonale stretto di Bolla e con un ace e una bordata da seconda linea di Jeliazkov che portano le due squadre al tempo tecnico con i padroni di casa avanti 12-9. I biancoazzurri riescono ad allungare ulteriormente facendo leva anche sui muri di Muccio e su una buona difesa (15-10). Gli ospiti cercano di rientrare nel set sfruttando la battuta di Rodella e accorciando fino al 20-21. Il Brescia riesce a raggiungere il 23 pari, poi una veloce di Piscopo dà il primo match point all’Aurispa. Il servizio di Cernic viene chiamato out dal primo arbitro (anche se rimangono molti dubbi), poi è Cisolla a sbagliare dai nove metri; Bisi annulla la seconda palla dell’incontro per i padroni di casa, poi Sorlini sorprende con il suo servizio Cernic; primo setpoint Brescia annullato da Jeliazkov, che poi piazza l’ace del 27-26 Aurispa; è ancora l’opposto bulgaro a siglare il punto della vittoria dopo una lunga azione: 28-26 dopo 31 minuti di gioco e il Palasport di Tricase diventa una bolgia.

A fine gara la soddisfazione di Matteo Bolla per la bella affermazione della squadra e per la prestazione personale: “Sono contento per la vittoria e per la mia prestazione perché giocavamo contro una squadra impegnativa con ottimi elementi, Cisolla su tutti. La nostra bravura oggi è stata quella di avere assorbito al meglio i momenti di difficoltà e di aver lavorato bene di squadra. L’attacco e la battuta ci hanno salvato nei momenti difficili. Partiamo carichi più che mai per la trasferta di Siena, convinti di mettere in difficoltà una squadra costruita per vincere il campionato”

Cisolla invece ha sottolineato la passione con la quale i tifosi seguono l’Aurispa: “Aldilà del risultato negativo della mia squadra, fa sempre piacere giocare in un palazzetto pieno di gente. Per me giocare in casa o fuori casa non fa differenza; è bello vedere tanta gente che segue la propria squadra e la pallavolo. Oggi i tifosi dell’Alessano hanno offerto davvero un bello spettacolo. Oggi ho avuto il piacere di ritrovare Cernic, compagno di tante battaglie. Siamo due pallavolisti della vecchia generazione che continuano a praticare questo sport divertendosi, ma mettendoci anche tanto impegno e sacrificio per poter restare al passo con i più  giovani.

Il tabellino:

Aurispa Alessano: Piazza 1, Jeliazkov 26, Cernic 17, Bolla 18, Muccio 7, Piscopo 10, Bisanti (L), Pellegrino, Mazza, Marzo n.e.,Russo (L) n.e.  All. Bramato Li., Ass. coach Bramato Li.

Ace 8, B.S. 18, Muri 12. Ric.: pos. 49%, perf. 29%. Att. 53%

Centrale del latte McDonalds’s Brescia:  Tiberti 5, Bisi 12, Rodella 15, Cisolla 16, Norbedo 3, Agnellini 9,  Fusco (L),  Sorlini 4, Cruz n.e. All. Zambonardi, Ass. coach Gabrielli

Ace 6, B.S. 16, Muri 9. Ric.: pos. 55%, perf. 41%. Att. 45%

Arbitri: Marco Turtù e Ugo Feriozzi della sezione di Ascoli Piceno

Area Comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *