• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Pallavolo

PALLAVOLO – AURISPA ALESSANO: “A CASTELLANA DEBACLE BIANCOAZZURRA”.

L’Alessano, apparsa stanca e poco concentrata, cede per 3-1 contro la squadra di mister Fanizza in una brutta partita, condita da tanti errori commessi dalle due squadre.  Biancoazzurri che pagano anche la condizione precaria di alcuni uomini e la prestazione opaca di Jeliazkov. Buona invece la prova di Bolla, capace di un 61% in attacco. Oltre cento appassionati al seguito della squadra.

In un Palagrotte che ha visto la presenza di oltre cento tifosi biancoazzurri, un’Aurispa Alessano molto fallosa e stanca perde per 3-1 il derby di Puglia contro la Materdominivolley.it Castellana, in una partita ricca soprattutto di tanti errori da ambo le parti. Alla fine si è imposta la squadra che ne ha commessi di meno e che è stata più efficace in attacco ed a muro. I biancoazzurri pagano anche i troppi acciacchi a carico di alcuni componenti della rosa e la scarsa vena realizzativa di Jeliazkov, fino ad oggi il trascinatore della squadra. Non è bastata la buona prestazione di Bolla (16 punti per lui e 61% in attacco) ad evitare la terza sconfitta consecutiva per i biancoazzurri che da stasera si ritrovano al penultimo posto in classifica.

Formazione titolare per Castellana con Pedron in regia, Galaverna opposto, Bonetti e Tartaglione in banda, Giosa e Scopelliti al centro, Nero e Primavera che si alternano nel ruolo di libero. Mister Bramato recupera Muccio e Torsello, quest’ultimo a mezzo servizio, e manda in campo la diagonale  Piazza-Jeliazkov, Bolla e Cernic (non al meglio) laterali, Piscopo e Muccio centrali, Bisanti libero.

Primo set con l’Aurispa che si porta subito 2-0 con una battuta sbagliato di Bonetti e un ace di Piazza, ma Castellana reagisce e ribalta la situazione andando avanti 4-2 con la ricezione biancoazzurra in affanno. Due errori dei padroni di casa e situazione di parità (4-4). Ancora Alessano che soffre in ricezione e la Mater scappa avanti 7-4. Il muro dei padroni di casa è molto efficace (fermati Jeliazkov e Muccio) e mister Bramato corre ai ripari chiamando il discrezionale con la squadra sotto di cinque punti (5-10). Ma il momento di difficoltà in casa Alessano continua e i padroni di casa aumentano il vantaggio per il 12-5 che sancisce il primo tempo tecnico. Cambio di regia per i biancoazzurri con Pellegrino che entra al posto di Piazza, ma la confusione continua, con errori a ripetizione in tutti i fondamentali; Castellana ringrazia e si porta sul 20-10, con mister Bramato che manda in campo anche Mazza e Torsello per cercare di dare una scossa alla squadra. Nonostante una timida reazione biancoazzurra, i gialloblu mettono le mani sul set chiudendolo 25-15 in soli 21 minuti, con ultimo punto ottenuto con un errore di Jeliazkov.

Secondo set con Pellegrino confermato al posto di Piazza. Ancora una volta l’Aurispa parte bene andando avanti per 3-0; Cernic e compagni sembrano finalmente essersi scrollato di dosso l’apatia del primo parziale e incrementano il vantaggio per il 6-2. In questa fase sono i padroni di casa ad essere più imprecisi (soprattutto al servizio) e Alessano vola sull’8-3. Bolla in battuta firma l’ace del 10-4, poi Castellana rosicchia un punto per l’11-6. Al tempo tecnico gli ospiti conducono 12-7; Jeliazkov comincia a macinare punti e l’Aurispa aumenta il divario per il 16-9. Cambio di diagonale per mister Fanizza con Latorre-Bulfon al posto di Pedron-Galaverna per cercare di recuperare lo svantaggio, ma l’Aurispa è concentrata e conduce agevolmente il set arrivando al 20-12; mister Bramato fa rifiatare Bolla e Muccio inserendo Mazza e Torsello. I gialloblu continuano a sbagliare è il vantaggio ospite arriva al +9 (12-21). Anche questo parziale (a parti invertite) è segnato, con Alessano che si impone 25-14, con Piscopo che firma il primo tempo decisivo dopo 22 minuti.

Terzo set con le due formazioni fine secondo parziale in campo; Castellana avanti 3-1, ma l’Aurispa agguanta subito l’avversario (3-3); Jeliazkov viene murato due volte e sbaglia un attacco; i padroni di casa si portano così sul +3 (8-5) e mister Bramato inserisce Marzo per il bulgaro. L’Alessano sbaglia soprattutto in fase di contrattacco e gli uomini di mister Fanizza sono in vantaggio 12-8 al tempo tecnico. Al rientro sul parquet Castellana piazza tre muri consecutivi per il 16-9; i biancoazzurri sono di nuovo in confusione sbagliando in tutti i fondamentali, non riuscendo soprattutto a gestire i cambi palla, e i gialloblu viaggiano sul 18-11. Il turno in battuta di Piscopo riporta gli ospiti al -4 (14-18), ma Castellana ritorna a fare la voce grossa inanellando quattro punti consecutivi per il 23-15; ci pensa Galaverna, con un ace, a siglare il punto del 25-17 in 24 minuti.

Anche il quarto parziale comincia con l’Aurispa che recupera dallo 0-2 al 2-2; ma la Mater riconquista subito il doppio vantaggio sfruttando ancora l’imprecisione della ricezione ospite. Un muro di Piscopo, dopo un errore in battura di Scopelliti, firma il 6 pari. Ancora errori alessanesi e nuovo doppio vantaggio dei padroni di casa (8-6). Jeliazkov non è in giornata e regala l’11-8 con un attacco out. Al tempo tecnico Castellana conserva il +3 (12-9). L’Aurispa si aggrappa alla vena realizzativa di Bolla che, con tre punti consecutivi, annulla lo svantaggio (12-12); ma Pedron e soci trovano ancora la forza per ritornate avanti piazzando un  parziale di 4-0 (17-13); cambio Alessano con Piazza e Marzo per Jeliazkov e Pellegrino , ma la Mater aumenta il vantaggio con un errore in primo tempo di Muccio (18-13). Marzo, con due punti consecutivi, e Cernic accorciano il divario per il 17-19. Un muro di Piscopo porta i biancoazzurri al -1 (18-19); risponde Giosa con un primo tempo vincente per il 20-18. È ancora un muro di Piscopo su Tartaglione a premiare l’Aurispa che raggiunge il pareggio. Castellana si riporta nuovamente avanti di due (22-20); la rimonta dell’Alessano è però fermata dal nastro che impedisce a Cernic di mandare dall’altra parte la palla: è 25-23 Castellana in 29 minuti di gioco.

Il tabellino:

Castellana: Pedron 4, Galaverna 10, Bonetti 16, Tartaglione 17, Giosa 4, Scopelliti 8, Nero (L), Primavera G. (L), Bulfon 1, Latorre, Primavera A., De Serio n.e., Ntotila n.e., Ratano n.e.. All. Fanizza, Ass. coach Castiglia

Ace 8, B.S. 19, Muri 14. Ric.: pos. 53%, perf. 36%. Att. 45%

Aurispa Alessano: Piazza 1, Jeliazkov 10, Cernic 9, Bolla 16, Piscopo 5, Muccio 1, Bisanti (L), Pellegrino 2, Marzo 3, Mazza, Torsello, Russo (L) n.e. All. Bramato Li., Ass. coach Bramato Lu.

Ace 3, B.S. 14, Muri 10. Ric.: pos. 63%, perf. 44%. Att. 41%

Arbitri: Christian Palumbo della sezione di Cosenza e Marco Riccardo Zingaro della sezione di Foggia.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *