• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Pallavolo

PALLAVOLO: AURISPA ALESSANO: A SIENA UNA SCONFITTA CHE FA MALE.

I biancoazzurri si arrendono ad una squadra in serata di grazia, che ha ritrovato Scappaticcio, al rientro dopo un infortunio. Il regista biancoblu, autore di una prova di spessore, è stato capace di avere la lucidità necessaria in ogni momento per dare la giusta soluzione d’attacco ai suoi compagni. Per i biancoazzurri un passo indietro rispetto alla partita contro Brescia

Un’Aurispa Alessano poco brillante si arrende al cospetto di una ritrovata Emma Villas in quel di Siena. 3-0 il risultato per i padroni di casa, frutto di una strepitosa prestazione del duo Scappaticcio-Majdak e di una serata no per i biancoazzurri, nonostante una buona prova in ricezione rispetto agli avversari. La differenza, come detto, l’ha fatta il rientrante Scappaticcio, autore di una prova impeccabile, bravissimo a mettere i suoi compagni nelle migliori condizione per chiudere l’azione. L’altro protagonista della partita è stato l’opposto di casa Majdak, mvp della partita con 18 punti. In casa biancoazzurra invece discreta la prova di Jeliazkov, ma la squadra di mister Bramato è mancata soprattutto a muro ed in attacco, dove ha avuto una percentuale del 44%, contro il 60% degli avversari.

Con la direzione del primo arbitro Roberto Pozzi della sezione di Alessandria, e del secondo, la signora Rachela Pristerà della sezione di Torino le due squadre partono con i seguenti sestetti: Emma Villas Siena scende sul parquet con Scappaticcio al palleggio, Majdak opposto, Raffaelli e Snippe laterali, Braga e Di Marco al centro, Marchisio libero; mister Bramato, che deve ancora fare a meno di Torsello, conferma la formazione che si è imposta nello scorso turno sul Brescia, ossia Piazza in regia in diagonale con Jeliazkov , Bolla e Cernic di banda, Muccio e Piscopo centrali, Bisanti libero.

Inizio primo parziale con le due squadre che partono in perfetto equilibrio ribattendo colpo su colpo, con i due palleggiatori che cercano di mettere i propri attaccanti nelle migliori condizioni per realizzare il punto. Sul 7 pari due muri di Di Marco consentono ai padroni di casa di portarsi sul +2 (9-7). Majdak segna il punto dell’11-8 dopo una ricezione sbagliata di Bolla. Al tempo tecnico Scappaticcio e compagni mantengono il +3 (12-9). L’Alessano commette qualche errore di troppo e non riesce a ridurre lo svantaggio, nonostante Jeliazkov cominci ad ingranare. Il muro senese continua a funzionare bene, con Raffaelli che mura Cernic per il 16-12. Scappaticcio orchestra magistralmente i suoi attaccanti, mentre Majdak, con un ace e un attacco da seconda linea, consente ai biancoblu di arrivare al 21-15. I biancoazzurri tentano di recuperare, ma sbagliano nei momenti importanti, come Muccio che manda in rete il servizio e consente ai padroni di casa di vincere il primo parziale con il punteggio di 25-20 in 25 minuti di gioco.

Nel secondo set Siena parte facendo la voce grossa, volando sul 6-3 con la ricezione alessanese, quasi perfetta nel primo set, che va in difficoltà sul servizio avversario. Ci pensa Jeliazkov in battuta a riportare l’Aurispa in parità (6-6). I biancoazzurri continuano a soffrire in ricezione e Siena scappa nuovamente sul +3 (11-8); al tempo tecnico è 12-9 per i padroni di casa. Al rientro in campo un errore in attacco di Jeliazkov e un punto di Majdak e per l’Emma Villas è 14-9. Nonostante i tentativi di Piazza e soci di rientrare nel set, Siena conserva il rassicurante margine di cinque punti; anzi i padroni di casa incrementano ulteriormente il vantaggio con un diagonale vincente di Raffaelli e un errore di Jeliazkov (22-16). Il parziale per i biancoazzurri è ormai compromesso e il solito Majdak lo chiude con un attacco lungolinea che elude il muro ospite e fissa il risultato sul 25-17 in 24 minuti.

Terzo set che comincia con l’Aurispa che annulla il doppio vantaggio iniziale dei padroni di casa  e ribalta il risultato (da 0-2 a 3-2); in questa fase i biancoazzurri commettono meno errori e sono più efficaci in attacco; questo consente loro di condurre per 7-4, ma Siena non ci sta e si riporta prima in parità (8-8), poi si porta avanti di due (10-8). Il muro senese continua ad essere efficace e i padroni di casa si portano avanti 13-10. L’Aurispa continua a sprecare occasioni per riportarsi sotto; non spreca invece le occasioni in attacco l’Emma Villas, con l’onnipresente Majdak che fissa il punteggio sul 16-12. I padroni di casa hanno una marcia in più, mentre l’Alessano non riesce a reagire, opponendo poca resistenza agli attacchi avversari: il risultato è che i biancoblu vanno avanti 23-17 e mettono le mani sul match. Il punto del 25-21, dopo 25 minuti,  è siglato da colui che è stato il mattatore della serata, l’opposto serbo Majdak.

Il tabellino: Emma Villas Siena: Scappaticcio 2, Majdak 18, Raffaelli 8, Snippe 10, Di Marco 7, Braga 8, Marchisio (L), Tamburo, Fantauzzo, Pistolesi n.e., Bortolozzo n.e., Mengozzi n.e. All. Caponeri, Ass. coach Martilotti.

Ace 7, B.S. 14, Muri 7. Ric.: pos. 49%, perf.28 %. Att.60 %

Aurispa Alessano: Piazza 1, Jeliazkov 17, Cernic 9, Bolla 5, Muccio 2, Piscopo 8, Bisanti (L), Pellegrino, Mazza, Marzo n.e., Russo (L) n.e.  All. Bramato Li., Ass. coach Bramato Lu.

Ace 1, B.S. 12, Muri 7. Ric.: pos. 63%, perf. 45%. Att. 44%

 

Arbitri: Roberto Pozzi della sezione di Alessandria e Rachela Pristerà della sezione di Torino

 

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *